20 Marzo 2017

Oggi la “Giornata Internazionale della Felicità”, il Pil non misura salute e benessere

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Cos’è la Giornata Internazionale della Felicità che si festeggia il 20 marzo di ogni anno? E’ un giorno per essere felici, naturalmente. Dal 2013, le Nazioni Unite la celebrano per riconoscere l’importanza della felicità nella vita delle persone in tutto il mondo. E nel 2015 l’ONU ha lanciato diciassette obiettivi di sviluppo sostenibile che cercano di porre fine alla povertà, ridurre le disuguaglianze e proteggere il nostro pianeta – tre aspetti chiave che portano al benessere e felicità.

Soldi e felicità, gli esperti: "Meglio affrontare la depressione che la povertà"

(pinkblog.it)

Oggi la “Giornata Internazionale della Felicità”, il Pil non misura salute e benessere. La felicità dunque è strettamente legata all’impegno verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Karan Jerath (20), Sarina Divan (17), e Noor Samee (17), con le loro azioni riguardo alcune delle questioni trattate nei 17 Obiettivi sono stati scelti a sostegno della campagna #PiccoliPuffiGrandiObiettivi che sta supportando nella sede dell’Onu e a New York i funzionari delle Nazioni Unite, l’UNICEF e la Fondazione delle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale della Felicità. Demi Lovato, Joe Manganiello e Mandy Patikin, Le tre voci originali del prossimo “I Puffi: Viaggio nella foresta segreta” in sala dal 6 aprile, hanno reso noto il loro supporto alle Nazioni Unite per la campagna che culminerà nella Giornata Internazionale della Felicità, quando verrà dimostrato che il Prodotto Interno Lordo in se stesso non può misurare la salute e il benessere della popolazione di un qualunque paese mentre un approccio alla crescita e allo sviluppo più inclusivo, equo, bilanciato e sostenibile può essere la chiave per la felicità.

Gli Stati più felici sono nel nord Europa. Karan Jerath ha inventato un dispositivo di contenimento che potrebbe prevenire la fuoriuscita di petrolio in mare e garantire la protezione della vita marina ed è così diventato un giovane Leader delle Nazioni Unite per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Sarina Divan è una forte sostenitrice di un’iniziativa di responsabilizzazione al femminile della Fondazione delle Nazioni Unite nel suo liceo. Noor Samee è un blogger, sostenitore dell’UNICEF e si occupa di giustizia sociale e sensibilizzazione sui temi trattati dai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Il 20 marzo è anche il giorno in cui ogni anno viene rilasciato il World Happiness Report, la classifica dei paesi più felici del mondo dove da molti anni al primo posto ci sono i paesi del Nord Europa. Per il 2017 c’è la Norvegia, seguita dalla Danimarca al top per anni e poi l’Islanda. L’Italia è al 48/mo posto dopo l’Uzbekistan e prima della Russia. Gli Stati Uniti d’America sono al 14/mo. Per spiegare perché i paesi nord europei dominano la classifica – un insieme di fattori tra cui buon reddito, assistenza sanitaria e sociale, buon governo, poca corruzione tra imprese e istituzioni, politiche ambientali – c’è un termine, recentemente introdotto nei vocabolari, Hygge, indica il loro segreto che poi sta a significare un modo di approcciarsi alla vita, fatto di piccole cose e condivisione. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127