14 Febbraio 2017

“(Audizioni per) Un marito ideale”, in scena sabato sera all’Auditorium di Maccagno

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Se “L’importanza di chiamarsi Ernesto” è la commedia più conosciuta di Oscar Wilde, “Un marito ideale” è il suo testo migliore. Una commedia capace di mischiare in modo straordinario la serietà dei temi di fondo con la leggerezza della scrittura. A portare in scena quest’opera nella serata di sabato 18 febbraio all’Auditorium di Maccagno, sarà Il Teatro della Voce.

“(Audizioni per) Un marito ideale”, in scena sabato sera all’Auditorium di Maccagno. Andrà in scena, nella serata di sabato 18 “(Audizioni per) Un marito ideale” un adattamento teatrale di Franco Di Leo della commedia di Oscar Wilde “Un marito ideale”. Un’opera considerata tra le migliori prodotte dall’autore per la sua capacità di equilibrare e unire in maniera mirabile la serietà dei temi di fondo con la leggerezza della scrittura. Tema centrale il legame tra politica e compromessi o, per dirlo in altri termini, il conflitto di interessi tra bene pubblico e affari privati, un tema ancora oggi scottante e attuale che Wilde affronta indagando in parallelo anche sul versante familiare: come deve essere un marito per essere ideale? Privo di debolezze? Incorruttibile? Pronto a sacrificarsi per non scendere a compromessi? Sir Robert Chiltern è, o dovrebbe essere, il marito ideale che la moglie Gertrude desidera, ma qualcosa nel suo passato rischia di compromettere questa sua immagine. Il suo futuro è messo alla prova dal fascino e dal potere di seduzione della signora Cheveley, una donna fredda e senza scrupoli. A ristabilire l’equilibrio sarà Lord Arthur Goring, uno scoperto autoritratto dello stesso Wilde, in apparenza un personaggio frivolo e superficiale, ma in realtà dotato di un animo sensibile e di un profondo senso della giustizia.

A dare vita a questa rivisitazione dell’opera teatrale di Oscar Wilde il “Teatro la Voce”. A portare in scena l’opera teatrale che prenderà vita presso l’Auditorium di Maccagno con Pino e Veddasca nella serata di sabato, sarà l’associazione “Teatro la Voce”, una struttura in grado di offrire spettacoli che uniscano la qualità dei testi con la qualità degli allestimenti e che riproporrà la commedia attraverso un adattamento pensato per due soli protagonisti, un attore e un’attrice convocati per un’audizione relativa a un allestimento del lavoro di Wilde. La rivisitazione mantiene il rigore del testo originale, caustico e tagliente, in un contesto particolare che costituisce un formidabile banco di prova per i protagonisti. A salire sul palco saranno Davide Gagliardi, Jasmine Morandi e Silvia Sartorio, ad occuparsi delle musiche sarà Roberto Ludergnani, i costumi saranno a cura di Lucia Mariotti, mentre ad occuparsi dell’audio sarà Aldo Magrucci. L’appuntamento, per cui l’ingresso sarà libero, è alle 21.

Per ulteriori informazioni scrivere alla mail info@teatrodellavoce.com, consultare il sito www.teatrodellavoce.com o chiamare il numero +39 338 95 43 193.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127