EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
3 Febbraio 2017

Meningite, il 63% degli italiani crede sia colpa dei migranti. “Una menzogna senza senso”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Quasi due terzi degli italiani pensano che l’immigrazione porti in Italia malattie infettive gravi. E’ quanto emerge dal sondaggio Index Research, secondo cui il 63,8% degli intervistati è convinto che “l’arrivo degli immigrati nel nostro Paese favorisce la diffusione di malattie infettive anche gravi”. Il 26,5% crede invece che non sia così, mentre il 9,7% non sa o non risponde. Burioni: “Menzogna senza senso”.

(lavitadelpopolo.it)

(lavitadelpopolo.it)

Meningite, due italiani su tre credono sia colpa dell’immigrazione. La rilevazione ha sondato anche l’effetto psicosi meningite, dopo l’ondata di paura che si è diffusa nel mese di gennaio a causa di diversi casi registrati lungo la Penisola. E i dati indicano la crescita di chi vede con favore l’ipotesi di obbligatorietà dei vaccini per i più piccoli. Il 74% degli intervistati ritiene giusto che le vaccinazioni per i bambini siano “obbligatorie per tutti”, pari al 13% in più rispetto all’ottobre 2015. Un quinto degli italiani, il 7% in meno rispetto all’ottobre 2015, pensa invece che la scelta spetti ai genitori.

Sempre meno il numero di persone che non sanno rispondere. Contemporaneamente è aumentata anche la fetta di persone che ha assunto posizione rispetto a questo tema: nella precedente rilevazione l’11% degli intervistati non sapeva o non aveva risposto, oggi solo il 5% non ha un’opinione. “I casi di cronaca e una maggiore informazione hanno spostato una parte dell’opinione pubblica, che ha preso maggiore consapevolezza del tema”, commenta Natascia Turato, direttore di Index Research.

Un mese fa circa, sul proprio profilo Facebook, il professor Roberto Burioni si esprimeva così sulla propria pagina Facebook. “Una delle bugie che più mi infastidiscono è quella secondo la quale gli attuali casi di meningite sarebbero dovuti all’afflusso di migranti dal continente africano. Bene, tanto per cambiare è una menzogna senza senso. In Europa i tipi predominanti di meningococco sono B e C, ed in particolare i recenti casi di cui si è occupata la cronaca sono stati dovuti al meningococco di tipo C; al contrario, in Africa i tipi di meningococco più diffusi sono A, W-135 ed X. Per cui è impossibile che gli immigrati abbiano qualcosa a che fare con l’aumento di meningiti in Toscana. Per cui chi racconta queste bugie è certamente un somaro ignorante. Invece di prendercela con chi non ha colpe, ricordiamo che contro questo meningococco abbiamo a disposizione un vaccino efficace e che se tutti i genitori vaccinassero i loro figli la malattia scomparirebbe nei bambini e negli adulti, come è già accaduto in numerosi paesi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127