EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
20 Dicembre 2016

Germignaga: pubblicato il “Bilancio in Chiaro 2016”, a breve nelle case dei cittadini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Come di consuetudine, è stato reso noto nel primo pomeriggio di oggi dal Comune di Germignaga, tramite la propria pagina ufficiale Facebook il Bilancio 2016. La pubblicazione del Bilancio in Chiaro taglia così il traguardo del suo terzo anno. Nei giorni a venire tutti gli abitanti del comune di Germignaga riceveranno nelle proprie case il pieghevole cartaceo che lo illustra in maniera chiara e comprensibile.

Germignaga: pubblicato il “Bilancio in Chiaro 2016”, a breve nelle case dei cittadini. L’iniziativa, come dichiarato nel corso della campagna elettorale dal sindaco Marco Fazio e dai suoi collaboratori, Matteo Testa su tutti, sarebbe dovuta diventare un appuntamento fisso, finalizzato a rendere i cittadini più partecipi e consapevoli di quelle che sono le decisioni riguardanti la gestione della cosa pubblica. Sarà possibile per i cittadini in questo modo vedere dettagliatamente quali sono state nell’anno le voci di spesa sostenute dall’amministazione e in quale direzione sono stati orientati gli investimenti. Nel pieghevole pubblicato su Facebook, sulla pagina ufficiale del Comune di Germignaga, e che a breve sarà consegnato nelle case di tutti i cittadini in versione cartacea, è già possibile consultare il Bilancio 2016. Le voci espresse sul pieghevole sono: le “Entrate – Chi finanzia la spesa corrente”, “Spesa Corrente ed entrate che la finanziano”, “Spese per investimenti” ed, infine, “Entrate – Chi finanzia gli investimenti”.

1. “Entrate – Chi finanzia la spesa corrente”. A finanziare la spesa corrente nel comune di Germignaga, per il 2016, sono stati, per la porzione più consistente, i cittadini (63,59% – 2.084.896 €). La quota dei cittadini poi può essere ulteriormente differenziata tra le entrate derivanti dalle imposte (40,28% – 1.320.713 € ) e le entrate derivanti dai servizi (23,31% – 764.183 €). La seconda voce, riguardante il finanziamento della spesa corrente, sono le entrate derivanti da Regione ed altri enti (29,21% – 957.647 €). 141mila euro, invece, le entrate provenienti dai frontalieri.

2. “Spesa Corrente ed entrate che la finanziano”. In questa capitolo di spesa vengono dettagliate le cifre riguardanti il funzionamento del comune, la manutenzione ordinaria dei beni comunali e i servizi erogati, nella parte rossa, come ad esempio rifiuti, urbanistica, viabilità, polizia locale, protezione civile, pubblica istruzione, settore sociale, organi istituzionali. La parte blu riguarda invece le entrate che finanziano tali spese come ad esempio le entrate derivanti da Stato e Regione, le rette dell’asilo nido, l’IRPEF, i ristorni dei frontalieri o ancora tasse come IMU e TARI.

3. “Spese per investimenti”. Le “Spese per investimenti” sono le spese che il Comune intende affrontare per acquistare beni mobili o immobili, che contribuiscono ad incrementare il patrimonio dell’ente locale. Si tratta sostanzialmente di (arredi, attrezzature, macchinari, automezzi), di interventi di realizzazione e/o manutenzione o la manutenzione delle opere pubbliche come strade e fognature. Le spese per gli investimenti relative all’anno 2016 ammontano complessivamente a 1.381.631 euro.

4. “Entrate – Chi finanzia gli investimenti”. Le entrate in conto capitale sono le entrate che derivano dalle alienazioni di beni patrimoniali e da trasferimenti in conto capitale. Queste finanziano gli investimenti. In questo caso le porzioni più consistenti derivano dai contributi regionali (49,80%) e la quota contributi frontalieri (23,81%).

La quota “contributi frontalieri” presente tra le voci in entrata è suddivisa nel seguente modo: il 30% nei finanziamenti della spesa corrente e per il 70% nei finanziamenti per gli investimenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127