19 Dicembre 2016

Cunardo, ecco il “Consiglio Comunale dei Ragazzi”: un’occasione per formare i cittadini del futuro

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Le elezioni che si sono tenute giovedì 15 dicembre hanno decretato l’elezione del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, che frequentano l’Istituto Comprensivo Statale” dei comuni di Cunardo, Valganna e Ferrera. Un’iniziativa volta a rendere partecipi i più giovani alla vita della loro comunità e a consolidare in loro, sin da piccoli, le competenze di una cittadinanza attiva e costruttiva. Ad emergere una prospettiva decisamente interessante dalla quale fermarsi ad osservare. Dopo Cuveglio e Maccagno con Pino e Veddasca, anche questi tre comuni hanno dato spazio ai propri ragazzini. A darne notizia ieri Paolo Bertocchi, assessore di Cunardo e consigliere provinciale, sul suo profilo Facebook. Grande soddisfazione da parte della preside, Luisa Oprandi.

Cunardo, il "Consiglio Comunale dei Ragazzi": un'occasione per formare i cittadini del futuro

(Foto © icscunardo.gov.it)

Cunardo, un’occasione per formare i cittadini del futuro. Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi è sbarcato anche a Cunardo, come in tanti altri comuni italiani, ed è un’iniziativa volta alla formazione di una cittadinanza attiva ed un’interessante prospettiva dalla quale osservare. Il progetto nato dall’Istituto Comprensivo Statale di Cunardo ha la finalità di promuovere la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze alla vita della propria comunità, attraverso proposte e attività ideate dagli stessi alunni e realizzate grazie alla collaborazione tra scuola e amministrazioni comunali. Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi si presenta come un’opportunità di grande valenza educativa volta a sviluppare e consolidare nei giovani le competenze di cittadinanza attiva, partecipativa e costruttiva. Un’esperienza di educazione alla cittadinanza, che aiuta a diventare cittadini del futuro, a gestire con senso di responsabilità i compiti ricevuti, collaborando con gli adulti e sviluppando le indispensabili competenze “sociali” quali l’ascolto, il confronto critico e il rispetto per le opinioni degli altri. L’iniziativa, pensata per i più giovani, ha anche una valenza per la tutta la popolazione, in quanto offre una prospettiva privilegiata dalla quale osservare, diventando un momento di educazione alla partecipazione per tutti, oltre che occasione di intervento positivo in quanto le condizioni di vita dei bambini costituiscono gli indicatori ambientali primari della vita di tutta la Comunità. Il progetto diventa, inoltre, utile allo sviluppo della cultura della solidarietà, stimolando l’attenzione di tutta la Comunità per “l’altro da noi”, cosicché ogni diversità sia considerata fonte d’arricchimento.

Un’idea che nasce in Francia durante l’anno internazionale dell’infanzia. La Francia è il paese che ha fatto da capofila nell’istituzione dei “Consiglio Comunali dei Ragazzi”. I Consigli Comunali dei Ragazzi nascono, infatti, in Francia nel 1979, l’anno internazionale dell’Infanzia. Precisamente a Schiltigheim, un piccolo Comune francese in Alsazia, il sindaco e i rappresentanti locali diedero vita per la prima volta a un progetto grazie al quale i giovani potessero essere in prima persona portavoce dei propri interessi, secondo le diverse fasce di età. In Italia i primi CCR sono nati con atti volontari dei sindaci che hanno raccolto l’invito dell’UNICEF ad attivarsi in tal senso, secondo il principio per cui il sindaco è il Difensore Civico dei Bambini.

Ecco i nomi degli eletti per i Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi. Per il Comune di Cunardo come sindaco è stata eletta Costanza Zatta e i componenti del consiglio sono Chiara Adreani, Augusto Bacilieri, Alice Bernasconi, Emma Cantamessi, Lucia D’Arienzo, Alessandro Mussari, Aurora Ranaudo e Niccolò Vecera. Per il comune di Ferrera ad essere eletto sindaco, invece, è stato Luca Cialè e i componenti del consiglio sono Thomas Bevacqua, Aurora Broggi, Matteo Dalla Riva, Gloria Mascia, Marta Motti e Michele Russo. Infine, per il comune di Valganna il sindaco è William Di Bella, mentre i componenti sono Lorenzo Andreani, Athos Ballardin, Davide Bonatti, Giulia Garau, Cloe Sofia Gentile e Lorenzo Maistrello.

Ecco alcune delle proposte emerse durante la campagna elettorale, nella quale i ragazzi, osservando ciò che li circonda, hanno stilato i loro programmi con idee e suggerimenti volti a migliorare gli ambienti all’interno del quale si trovano a trascorrere le loro giornate. “Sostituire la giostra al parco, mettere gli specchi nei bagni della scuola, più libri in biblioteca, togliere dal menù della mensa il minestrone, istituire la giornata della diversità e dell’uguaglianza coinvolgendo tutte le nazionalità, distribuire degli incarichi ai ragazzi affinché possano aiutare i compagni in difficoltà, chiedere ai genitori, al termine delle lezioni, di aspettare i propri figli in fondo alla discesa per evitare ingorghi e confusione, organizzare un mercatino dell’usato per raccogliere fondi”.

“E’ un’attività didattica dal grande valore civico – spiega la preside dell’Istituto Luisa Oprandi -. Darà a tutti i ragazzi, dalla quarta elementare alla terza media, le competenze chiave per una cittadinanza attiva e partecipata alla dimensione sociale e collettiva. Noi abbiamo recepito le indicazioni dell’Europa e dello Stato italiano. Un grazie va alla docente referente del progetto, la professoressa Iolanda Brenga, che ha organizzato e seguito tutto il lavoro, coinvolgendo anche i genitori degli studenti. Una grande collaborazione che ci ha visto tutti protagonisti, affinché alcuni valori siano sempre più rispettati e ritenuti importanti, a scuola come in casa. I ragazzi sono stati bravissimi e hanno partecipato con grande senso di responsabilità, proponendo programmi eterogenei che puntano a migliorare la loro vita quotidiana. La nostra scuola ospita alunni da tre comuni diversi, Cunardo, Ferrera e Valganna. Queste tre amministrazioni si sono impegnate ed ognuno di essi avrà il proprio Consiglio Comunale dei Ragazzi. I piccoli sindaci, vicesindaci e componenti del consiglio, in accordo con i ‘colleghi’ più grandi, presenzieranno agli eventi e ad iniziative che coinvolgeranno i paesi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127