29 Novembre 2016

Basket Verbano, agevole successo nel primo derby stagionale contro Ponte Tresa

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(Omar Valentini) Il Basket Verbano conquista il primo derby stagionale sul campo del Basket 2000 Ponte Tresa. I luinesi conquistano così due preziosi punti, e riprendono quota nel Girone B del Torneo Uisp dopo lo scivolone di settimana scorsa a Malnate.

Basket Verbano, agevole successo nel primo derby stagionale contro Ponte Tresa. La squadra di Tina si presenta quasi al completo (evento più unico che raro per i tanti infortuni occorsi nelle ultime settimane), con la voglia di portare a casa il match senza troppi patemi. I primi minuti però sembrano fare da anticamera ad una partita più difficile del previsto: i bianco blu soffrono infatti i lunghi del Basket 2000 Caggiano e Scordamaglia, che ostruiscono le vie del canestro e mettono a referto i punti che firmano il primo allungo in favore dei padroni di casa. Il primo timeout serve a riordinare le idee: la zona dei tresiani non agevola come di consueto il compito al Verbano, che dopo una fase di studio inizia però a scuotersi e a giocare la propria pallacanestro, fatta di ritmo e circolazione veloce di palla. Con l’ingresso di Manfrè (autore di 13 punti con un complessivo 4/6 dall’arco) aumenta la fluidità offensiva, e a beneficiarne sono i lunghi Viganò ed Hernandez, che firmano il primo sorpasso ospite ad un paio di minuti dalla prima sirena (19-22 al 12’). Nella seconda frazione di gioco, pur senza brillare, i luinesi cominciano a prendere il largo, con Caniato che scalda il motore e un buon apporto dalla panchina (sugli scudi in particolare Vitella e Boccialoni). Il gap arriva quasi a venti lunghezze, ma i padroni di casa con un moto d’orgoglio ricuciono parzialmente le distanze, chiudendo il primo tempo a -11 (40-51).

Al rientro dagli spogliatoi, dopo qualche minuto di basket poco piacevole (molti falli e errori al tiro da ambo le parti) la partita prende la sua piega decisiva, e si indirizza verso il Lago Maggiore: la difesa ospite sale di tono, e le tante palle recuperate, accompagnate da qualche contropiede ben giocato, tagliano le gambe a Ponte Tresa. Manfrè continua a colpire da tre punti, imitato da Caniato e Valentini, e quando il vantaggio esterno arriva quasi a 30 punti Coach Tina può finalmente ruotare tutti gli effettivi a propria disposizione, conservando sempre un ampio margine. La bomba di Loddo fissa poi il punteggio sul 61-98 finale: due punti in tasca e testa al prossimo impegno.

Giovedì infatti il Verbano tornerà in campo, ma riabbraccerà finalmente il PalaMenotti dopo due settimane lontano da casa: contro la Kolbe Legnano sarà obbligatorio vincere per mantenere l’imbattibilità in Prima Divisione (palla a due alle 20.45), mentre venerdì sera tornerà il Campionato Uisp con la sfida contro i Pink Panthers, sfida da non perdere per tenere il passo con le prime della classe. Inizia il ciclo di ferro che vedrà la squadra di P.G. Manfrè e Gianluca Tina disputare ben quattro partite in soli sei giorni: la stagione più dura di sempre sta entrando definitivamente nel vivo.

Basket 2000 Ponte Tresa – Basket Verbano 61-98

Basket 2000: Trepiedi, Dall’Omo, Valentino 6, Scordamaglia 15, Franciosi, Amato 11, Barozzi, Romano 10, Astorino, Caggiano 18.

Basket Verbano: Valentini 10, Caniato 17, Sangiovanni 2, Hernandez 14, Melli 4, Loddo 4, Manfrè 13, Vitella 7, Nava 4, Viganò 17, Novello. Allenatore: Gianluca Tina.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127