16 Agosto 2016

Laveno Mombello, lite tra vicini: offese, pugni e minacce con falcetto e bastone. 62enne arrestato e figlia denunciata

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un uomo di 62 anni è stato arrestato per aver minacciato diverse persone con un’arma bianca durante una lite di vicinato a Laveno Mombello. Anche la figlia, una 30enne, è stata denunciata per lesioni personali volontarie. Tra un bastone di legno con punta metallica, pugni, falcetto ed insulti, i due si sono resi protagonisti di questo spiacevole episodio. Una donna è stata colpita da un pugno da parte della 30enne, subendo un trauma oculare.

Laveno Mombello, lite tra vicini: minacce, offese, pugni, falcetto e bastone. Padre arrestato e figlia denunciata

Laveno Mombello, lite tra vicini:  offese, pugni e minacce con falcetto e bastone. 62enne arrestato e figlia denunciata. I carabinieri della Stazione di Laveno Mombello hanno arrestato un 62enne del luogo, mentre hanno denunciato in stato di libertà la figlia 30enne, residente a Bisuschio. Ieri pomeriggio i carabinieri sono intervenuti a Laveno Mombello, per una lite di vicinato. Giunti sul posto, i militari hanno notato il 62enne, noto alle Forze dell’Ordine, che, armato con un bastone in legno provvisto di punta metallica, minacciava diverse persone. L’uomo, in evidente stato di agitazione, è stato disarmato con difficoltà dai carabinieri, nei cui confronti il 62enne ha opposto violenza e resistenza, proferendo ripetute offese e minacce.

Nell’immediatezza una delle persone presenti ha riferito ai militari di essere stato minacciato anche con un falcetto, che è stato subito dopo ritrovato nell’autovettura della figlia del fermato, anch’essa presente. Mentre i carabinieri erano impegnati a bloccare il 62enne, la figlia di quest’ultimo ha proseguito la discussione con una donna, prima verbalmente, poi colpendola violentemente con un pugno, cagionandogli un trauma oculare. 15 i giorni di prognosi rilasciati dal pronto soccorso dell’Ospedale Circolo di Varese. La perquisizione dell’autovettura del 62enne ha consentito il rinvenimento e sequestro di altri tre bastoni e un martello.

L’uomo è stato arrestato. Dovrà rispondere di violenza, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e porto abusivo di arma bianca. La figlia è stata denunciata per lesioni personali volontarie.

I carabinieri sino a tarda nottata hanno raccolto testimonianze, che hanno permesso di accertare che il litigio è stato originato dal 62enne, non nuovo a condotte della stessa indole, per futili motivi, e che l’intervento dei militari ha sicuramente evitato ben più gravi conseguenze. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Varese, che ha disposto per il 62enne la misura cautelare degli arresti domiciliari. Le indagini sono state coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Varese, dottoressa Sara Arduini.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127