3 Maggio 2016

Intesa sull’auto senza pilota tra Fiat Chrysler e Google

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La notizia era già stata anticipata nei giorni scorsi dal Wall Street Journal, mentre Marchionne, a Torino per la presentazione della Tipo, non ha voluto commentare. Fca dovrebbe realizzare per Google entro la fine dell’anno un centinaio di prototipi. L’auto senza conducente dovrebbe essere una versione del minivan Pacifica a marchio Chrysler presentata al Salone di Detroit a gennaio. Alcune centinaia di vetture potrebbero essere commercializzate in California.

(theverge.com)

(theverge.com)

L’accordo tra Fiat Chrysler Automobiles e Google per realizzare l’automobile senza guidatore è imminente. L’intesa tra l’amministratore delegato Sergio Marchionne e il ceo del progetto Google Car, John Krafcik – secondo indiscrezioni di stampa – potrebbe essere annunciato a breve da Mountain View. Potrebbe essere annunciato a breve, forse addirittura nelle prossime ore, la partnership tecnologica tra Fca e Alphabet, la holding che controlla Google, per costruire e immettere sul mercato l’auto senza conducente. Il rumour circolava da tempo e ora sembra concretizzarsi. Secondo il Wall Street Journal, i colloqui vanno avanti da diversi mesi e potrebbero arrivare a una conclusione positiva con l’annuncio ufficiale a breve. Secondo quanto rivelano le fonti, il ‘via libera’ di Sergio Marchionne concederebbe a Google, che da tempo sta portando avanti la ricerca in questo settore, di avere i diritti sulla tecnologia e sui dati.

Al momento l’accordo si configurerebbe come una ‘partnership tecnica’ che consentirebbe ad Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Chrysler e Maserati di beneficiare della tecnologie di Google per la guida autonoma dell’auto. Secondo le voci, la fase sperimentale dovrebbe durare un anno e riguarderà un certo numero dei minivan della Chrysler presentati a Detroit con il nome di Pacifica. Si parla di alcune decine di prototipi iniziali. Secondo gli analisti, l’accordo consentira’ a Fca di diventare partner manifatturiero esclusivo in Nord America ed Europa per la produzione in massa di ‘self-driving car’ commerciali, progettati dal gigante della Silicon Valley.

Inizialmente Ford e Gm erano in pole position per un’intesa con Google ma i negoziati con queste due case automobilistiche sono entrati in una fase di stallo per problemi legati alla proprietà dei dati sul software di Google. (AGI)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127