8 Aprile 2016

Sesto Calende: sversamento di una sostanza liquida infiammabile in stazione, intervengono i Vigili del Fuoco

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Una ferro cisterna vuota di un treno merci, a Sesto Calende, sulla tratta Milano-Domodossola, ha subito oggi pomeriggio una perdita di xilene, una sostanza liquida infiammabile. Fortunatamente la cisterna era vuota e si è verificato solo un gocciolamento nei pressi della stazione. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Somma Lombardo, insieme agli specialisti del nucleo N.B.C.R.. La questione legata al trasporto di sostanze pericolose sui treni merci delle linee ferroviarie della nostra zona è da sempre un tema caldo. Anche a Luino durante la scorsa campagna elettorale se ne è discusso molto.

Sesto Calende: sversamento di una sostanza liquida infiammabile in stazione, intervengono i Vigili del Fuoco. Oggi, venerdì 8 aprile, intorno alle 16, si è verificata una perdita in una ferro cisterna di un treno merci, nella stazione di Sesto Calende, sulla linea ferroviaria Milano-Domodossola: si tratta della sostanza liquida infiammabile xilene. La cisterna fortunatamente risultava essere vuota e presumibilmente la fuoriuscita è stata causata da un malfunzionamento di un raccordo, che ha portato al gocciolamento. Il personale ferroviario presente in stazione, accortosi della perdita, ha fermato il treno e ha allontanato i colleghi lanciando l’allarme. Immediatamente sul posto, insieme ai Vigili del Fuoco di Somma Lombardo, intervenuti con un’autopompa, sono arrivati anche gli specialisti del nucleo N.B.C.R. (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) di Varese e Milano. Risolto il gocciolamento, il carro è stato sganciato dal convoglio e isolato in un binario morto.

La pericolosità dello xilene: anche sulla tratta Luino-Gallarate più volte è stato denunciato il rischio sversamenti di sostanze nocive. Lo xilene, che è una delle tante sostanze che viaggia nelle cisterne dei treni merci, stando alla definizione di Wikipedia, è un liquido incolore avente un odore lievemente dolce, ed è infiammabile e nocivo.

Il problema legato al passaggio di sostanze pericolose sui convogli merci delle linee ferroviarie della nostra zona è tutt’ora attuale. Lo scorso 16 febbraio, infatti, era stata proprio una nota stampa del sindacato “FNS CISL dei LAGHI” ad evidenziare le tante problematiche, presenti e future, con l’apertura di AlpTransit, sulla linea Zenna-Luino-Gallarate.

Per approfondire:

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127