24 Luglio 2015

Cinema, il regista Ridley Scott vuole fare un film sul boss “El Chapo”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

La rocambolesca fuga da una botola nella cella e poi su una moto in un tunnel scavato sotto la prigione di massima sicurezza di Altipiano lungo 1,5 km di El Chapo, il capo del cartello dei narcotrafficanti messicano di Sinaloa, ha affascinato Ridley Scott.

(rollingstone.com)

(rollingstone.com)

Il regista di pietre miliari della storia del cinema come “Blade Runner” e “Alien” ha deciso di fare un film con la Fox su Joaquin “El Chapo” Guzman. Lo riferisce Hollywood Reporter. La fuga di El Chapo ha causato un terremoto politico in Messico e ha messo in imbarazzo il presidente Enrique Pena Nieto che aveva fatto della sua cattura 17 mesi fa un fiore all’occhiello del suo mandato. Finora sono indagati 22 secondini della prigione.

Il governo ha posto sulla testa di El Chapo una taglia di 3,4 milioni di euro, una somma che i narcos riescono a guadagnare in poche ore. Il 58enne “El Chapo”, soprannome che viene da “chaparro”, bassotto, per via del suo metro e 64 di altezza, era già evaso nel 1993 dalla prigione di Guadalajara nascosto tra la biancheria sporca, dopo aver corrotto le guardie carcerarie.

In pochi anni era arrivato a dominare il traffico di droga verso gli Usa e nel 2009 era stato inserito nella lista degli uomini più ricchi del mondo di Forbes con un patrimonio stimato in un miliardo di dollari. Dopo che sulla sua testa erano state messe taglie da 5 milioni di dollari dagli Usa e di 2 milioni dal Messico, Guzman era stato arrestato nuovamente nel febbraio 2014 in un hotel di Mazatlan, sulla costa pacifica del Messico, con un blitz delle autorità messicane e dei servizi segreti Usa. Il penitenziario da cui è evaso si trova su un altopiano vicino a Città del Messico. (AGI)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127