2 Luglio 2015

Cinema, “Ritorno al Futuro” compie 30 anni. Il regista “Non ci sarà nessun remake”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Il primo episodio della trilogia omonima, considerato una dei film cult degli anni ’80, uscì infatti nelle sale cinematografiche il 3 luglio 1985. Le avventure di Marty McFly (Michael J. Fox) che fa un salto nel 1955 a bordo della vettura-macchina del tempo costruita dallo scienziato Emmett “Doc” Brown (Christopher Lloyd) conquistarono subito il pubblico e il film segnò un successo al botteghino per quell’anno incassando quasi 400 milioni di dollari.

Nessun remake per “Ritorno al Futuro”. Il regista Robert Zemeckis, in un’intervista al Telegraph, ha risposto molto chiaramente alla domanda a 30 anni dall’uscita di “Ritorno al Futuro” nelle sale cinematografiche: “Non potrà succedere fino a che io e Bob [Gale, il co-scrittore, Nda] saremo in vita. Dopo di che sono sicuro che lo faranno, a meno che i nostri stati patrimoniali non lo impediscano. Voglio dire, per me, è atroce. Specialmente perché è un buon film. È come dire: ‘rifacciamo Quarto potere’. Chi metteremo nei panni di Kane? Quale follia, quale pazzia è questa? Perché chiunque vorrebbe fare una cosa del genere?”.

Il contratto firmato tra il regista e Bob Gale con la Amblin e la Universal nel 1984 dice che i due il totale controllo sui film fino alla loro morte. Zemeckis ha espresso anche una certa contrarietà sui progetti di remake (televisivo) di “All’Inseguimento della Pietra Verde”, ma ha ammesso di non aver alcun potere contrattuale su quest’altra vicenda, dato che in quel caso si trattava di un film su commissione.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127