EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
6 Aprile 2015

Roma: morto a 90 anni Giovanni Berlinguer, fratello del leader comunista Enrico

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Giovanni Berlinguer è scomparso la notte scorsa a Roma all’età di 90 anni. Fu, con il fratello Enrico, una delle figure di spicco del Partito comunista italiano della seconda metà degli Anni ’60 e ’70 e dei Democratici di sinistra. Deputato e senatore, fu anche parlamentare europeo e docente universitario.

(affaritaliani.it)

(affaritaliani.it)

La carriera politica di Giovanni Berlinguer, fratello di Enrico. Componente del Comitato centrale del Partito Comunista Italiano fino allo scioglimento, venne eletto deputato alle elezioni del 1972, e tenne il seggio anche nelle due legislature successive. Nel 1983 passò al Senato venendo rieletto nel 1987. Nei Ds fu al fianco di Fabio Mussi alla guida della corrente di sinistra “Per tornare a vincere”, in aperta opposizione alla linea centrista voluta da Piero Fassino, con il quale si scontrò nel 2001, perdendo con più di un terzo delle preferenze, per la segreteria. Nel 2007, prima dello scioglimento dei Ds e della fondazione del Partito democratico, aderì a Sinistra democratica, ancora con Fabio Mussi. Parlamentare europeo, Giovanni Berlinguer fu presidente del Parlamento di Strasburgo in qualità di deputato più anziano in due occasioni: nel 2004 prima dell’elezione di Josep Borrell e nel 2007 prima della nomina di Hans-Gert Pottering. Fece parte anche della commissione per la Cultura e l’istruzione e della delegazione della commissione Ue-Messico.

Alla passione politica affiancò per tutta la vita quella per la medicina e la scienza. Fu docente di Medicina sociale nella sua Sassari e di Igiene del lavoro a roma dal 1975 al 1999. Fu anche responsabile del primo piano sanitario nazionale nell’ambito del programma di sviluppo economico e negli Anni ’90 fu prima vicepresidente e poi presidente del Comitato nazionale di bioetica. Nello stesso periodo fu membro del Consiglio sanitario nazionale. Nel 2001 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo insignì della medaglia d’oro come Benemerito della Scienza e della Cultura.

Oggi, dalle ore 18 alle 20, e domani, dalle ore 8 fino alle 20, nella sala della Protomoteca del Campidoglio è stata allestita la camera ardente di Giovanni Berlinguer. Il feretro è stato accolto questo pomeriggio, al suo arrivo in Campidoglio, dal sindaco di Roma Ignazio Marino. A comunicarlo in una nota proprio il Campidoglio. (AGI)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127