10 Marzo 2015

Continua il blackout per la Pallacanestro Verbano Luino: sconfitta in casa contro Cerro Maggiore

Tempo medio di lettura: 5 minuti

(Articolo di Michele Minetti) – La partita tra la Pallacanestro Verbano Luino e la Pallacanestro Cerro Maggiore, giocata al PalaBetulle, si è conclusa per 51 a 66. Luino ha pagato le assenze e le cattive percentuali al tiro, contro l’esperienza e la fisicità degli ospiti. I ragazzi di Manfré ora sono attesi venerdì prossimo, 13 marzo, dall’insidiosa trasferta di Varese contro il Bosto.

Brutta sconfitta per Luino contro una solida e convincente Pallacanestro Cerro Maggiore. Il Verbano Luino parte con l’intensità di un ritrovato Paolo Cecco, a canestro con due rovesciate consecutive, contro i 203 cm di De Lucia che con De Tomasi forma la coppia di lunghi della squadra ospite. Nel primo quarto la partita rimane equilibrata fino al break degli ospiti guidati dalla leadership di Zocchi, anche in cabina di regia, vista l’assenza del play titolare Grillo, che trova una tripla e lascia spazio ai giochi a due tra De Tomasi e De Lucia: il primo mobile fronte a canestro, il secondo reattivo spalle a canestro. Mattia Gubitta risponde segnando una tripla su assist di Niccolò Palazzi, così come proprio il playmaker numero 4 segna un canestro spettacolare in penetrazione subendo anche fallo: Luino passa in vantaggio, accelerando i tempi di esecuzione e non permettendo quindi a Cerro di schierarsi in difesa. Gli ospiti continuano ad insistere sul gioco interno, che viene premiato dal primo vantaggio con la tripla di Marranzano, mentre si alza dalla panchina il tiratore Zacchello, che cerca subito di attaccare il canestro con il suo tiro da fuori. Cerro arriva a +7 a fine primo quarto crescendo come intensità difensiva e, di conseguenze, aumentando anche l’energia in attacco. Coach Manfrè entra nel secondo quarto di gioco allargando subito le rotazioni per dare una scossa alla squadra: dalla panchina si alzano Marco Calcagno e Alessio Manfrè che, con Palazzi, spinge la transizione e trova un bel arresto e tiro dalla media. Cerro si schiera a zona per bloccare il reparto esterni luinese, proprio la 2-3, e gli efficaci giochi a due tra i lunghi degli ospiti scavano un break che li porta a +9.

Pallacanestro Verbano Luino -  Pallacanestro Cerro Maggiore

Pallacanestro Verbano Luino – Pallacanestro Cerro Maggiore

Il secondo tempo tra Luino e Cerro Maggiore. Luino rimane in partita grazie alle iniziative personale dei giocatori ed ai tiri liberi, mentre i milanesi continuano a mantenere fluida la circolazione di palla e ad alternare il “penetra e scarica” al gioco interno. De Tomasi allarga ancora il campo segnando la prima tripla della partita: contro il lungo numero 12 la difesa di Luino dimostra di soffrire e passa a zona fronte pari, rientrando a -5. Luino trova buone risposte dalla panchina, minuti importanti da tutti gli under a referto, ma l’esperienza e il talento ospite danno a Cerro un solido vantaggio. Nel terzo quarto continuano le iniziative forzate per Luino, Cerro controlla i rimbalzi e parte in transizione facendo correre bene la palla. Luino trova pochi punti da un Andrea Gardini innervosito dal metro arbitrale, che permette troppi contatti sugli esterni, ed arrivano segnali di vita da Gubitta che infila la seconda tripla della su partita. Luino concede troppo a rimbalzo offensivo, non bilanciando in difesa, ma trova preziosi canestri da Palazzi, Calcagno e Biason rimanendo quindi ancora a contatto. Nel terzo quarto le percentuali dei padroni di casa crollano e la squadra guidata da coach Legramandi prende il largo grazie anche all’intensità di Pastori dalla panchina che lotta a rimbalzo e carica di falli i giocatori della Pallacanestro Verbano Luino. Continua lo show offensivo di De Tomasi che attacca il canestro con efficacia e trova anche linee di passaggio per le penetrazioni di Cassano e Marcon. Luino si innervosisce per alcune chiamate dubbie o non fischi, mentre Cerro arriva al massimo vantaggio +19, troppi i tiri forzati o le penetrazioni cancellate dalla difesa di De Lucia (9 punti finali e tanta difesa) e De Tomasi (16 punti, pericolo numero uno per la difesa luinese). Nell’ultimo quarto decidono i tiri liberi di Pastori, dopo lotta a rimbalzo contro un reparto lunghi luinese a corto di fiato ed energia e il talento di Zocchi (8 punti pesanti e tanta gestione oculata) che realizza un fallo e canestro da centro area. Manfrè chiama il pressing a tutto campo per mettere in difficoltà gli ospiti che ruotano comunque otto giocatori, recuperando palle sulle palleggio. Proprio aumentando l’intensità, forse pagando anche la stanchezza, Luino incappa in due falli tecnici consecutivi: uno fischiato a Gardini e uno alla panchina per proteste su una rimessa laterale, oltre ad un fallo antisportivo fischiato a Colombo. Cerro continua a macinare gioco con il solito Zocchi che trova uno splendido assist per l’appoggio comodo di De Lucia. La partita si chiude 51-66 per Cerro.

L’analisi della partita tra la Pallacanestro Verbano Luino e Cerro Maggiore. Sarebbe stata una bella sorpresa la vittoria di Luino contro Cerro Maggiore, ma la squadra luinese ha dimostrato ancora una volta i propri pregi e difetti, dati dall’inesperienza per la categoria e la giovane età media del roster, rispetto agli avversari con due gravi blackout nel primo e nel terzo quarto di gioco (6-15 il parziale), con un andamento della gara troppo simile ad altre partite casalinghe. La coppia arbitrale formata da Pizzuto e Vita si dimostra qualitativamente in media con le altre passate al Palabetulle: fischia normalmente per i primi due quarti, perde completamente il controllo della gara dopo l’intervallo, sanzionando due tecnici a Luino per una futile discussione sullo spazio di difesa sulla rimessa laterale e lasciando correre contatti proibiti per entrambe le squadre. In una situazione simile è matematico che la squadra più esperta tragga vantaggio e sappia sfruttare al meglio questa condizione “tecnica”, portando la propria esperienza in campo prima ancora della palla. Note positive vengono dalla prestazione del solito e solido Marco Biason (11 punti e 6 rimbalzi e giusto approccio all’intensità dalle partita), l’aumento dei minuti di autonomia per Paolo Cecco e i minuti che stanno facendo gli under luinesi come ad esempio Alessandro Peruzzi, autore del circus shot della serata, che servono appunto a formare giocatori che possano fare esperienza anche in serie C regionale, per poi trovare la propria dimensione tecnica e umana.

Marco Biason (pallacanestroverbanoluino.it)

Marco Biason (pallacanestroverbanoluino.it)

Per la PVL arriva una settimana di lavoro per riprendere questo percorso di crescita e miglioramento sempre legato alla straordinaria situazioni infortunati. Tre sconfitte anche per le dirette concorrenti Ardor Bollate, Basket Seregno e Cadorago che lasciano la classifica invariata come le speranze della PVL.

Tabellini e risultato: (16-23, 14-15; 6-15, 15-13 ) 51 -66. Arbitri: Pizzuto, Vita.

Pallacanestro Verbano Luino: Palazzi 5, Gubitta 6, Gardini 3, Calcagno 7, Biason 11, Galluccio 2, Cecco 4, Manfrè 4, Colombo 3, Peruzzi 4, Vitella L. NE, Vitella M. All. Manfrè. Ass. All. Rampon. Tiri liberi: 9/14. Tiri da due: 15/42. Tiri da tre: 4/17. Rimbalzi totali: 40 (31 dif., 9 off.). Assist: 8. Palle perse: 16. Palle recuperate: 4. Sd 4, Ss 2. Usciti per 5 falli: Gardini, Cecco.

Pall. Cerro Maggiore: Cassano 8, Marcon 6, Marranzano 6, Zocchi 8, De Tomasi 16, Pastori 8, Zacchello 5, Boniforti , De Lucia 9, Bonesini NE. All. Legramandi

Classifica 14esima giornata: Mia Basket Groane 38, O.S.L. Garbagnate 34, Basketball Gallarate 32, G.S. Casoratese, Cassano Magnago 30, Virtus Cermenate 28, Cistellum Cislago 26, Pol. Lierna, Bosto Varese, Pall.Cerro Maggiore 24, Basket Rovello 20, Sportlandia Tradate 16, Olimpia Cadorago 8, PALL.VERBANO LUINO, Ardor Bollate 6, Basket Seregno 4.

Sito internet della Pallacanestro Verbano Luino: pallacanestroverbanoluino.itPagina Facebookfacebook.com/pallacanestro.verbanoluino.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127