26 Febbraio 2015

Camorra, faida tra clan: vittime innocenti ferite a caso per terrorizzare i rivali. Sei persone in arresto nel Napoletano

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco (Napoli) stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Napoli a carico di sei persone a vario titolo ritenute affiliate o contigue al clan degli “Ascione–Papale”. Questi sono responsabili di associazione di tipo mafioso e di tentati omicidi e favoreggiamento personale aggravati da finalità mafiose.

(irpinia24.it)

(irpinia24.it)

Innocenti feriti durante raid di Camorra: sei arresti nel Napoletano. Sei persone, ritenute affiliate o contigue al clan di camorra degli “Ascione-Papale” e ritenute coinvolte in due tentativi di omicidio in una guerra fra clan, sono state arrestate dai Carabinieri di Torre del Greco (Napoli) in un’operazione scattata all’alba nel Napoletano. Sono accusate, con un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Napoli, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, tentativi di omicidio e favoreggiamento personale aggravati da finalità mafiose.

Due tentativi falliti di omicidio per eliminare un boss: per vendetta colpiti bersagli innocenti. I sei, secondo le indagini dei Carabinieri coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, sono accusati di essere mandanti ed esecutori di due tentativi di omicidio messi in atto nel 2009 a Ercolano (Napoli) per eliminare un affiliato al clan dei “Birra-Iacomino” e acquisire il controllo delle attività illecite della zona. In entrambi i casi i mancati killer, non trovando i reali obiettivi dei raid, ferirono persone estranee alla faida, individuate a caso come bersaglio dimostrativo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127