18 Novembre 2014

Alle Ville Ponti di Varese, l’Apogeo Consulting parla di “passaggio generazionale”. Ospiti d’onore Pozzecco e la ObenJobsMetis Varese

Una tematica, quella affrontata giovedì scorso alle Ville Ponti di Varese, ignota ai più, in un contesto organizzato dalla Società Apogeo Consulting SIM S.p.A, appartenente al Gruppo Azimut. L’evento “Esperienza Apogeo: all’Apogeo per Sempre” ha toccato l’argomento delicato del “passaggio generazionale”, incentrando la serata sul tema attuale della tutela e della garanzia del patrimonio e della successione. Solo il 5% della popolazione, infatti, pianifica la successione tramite un testamento, forse semplicemente per una carenza culturale. Sorpresa finale della serata la presenza della ObenJobsMetis Varese, durante il buffet offerto, con l’allenatore Gianmarco Pozzecco.

Nella fotografia il dottor Doria, insieme al coach Gianmarco Pozzecco e Michela Niada dell'Ufficio Apogeo di Gallarate

Nella fotografia il dottor Doria, insieme al coach Gianmarco Pozzecco e
Michela Niada dell’Ufficio Apogeo di Gallarate

La gestione del patrimonio. Un tema molto delicato quella della gestione del patrimonio, a causa delle tante leggi presenti nel codice civile che, ancor oggi, non hanno avuto un adeguato aggiornamento, visto che sono ancora in vigore delle norme del 1942, leggi volute dal regime fascista. Si parla di successione e di gestione del patrimonio, per quanto riguarda il “passaggio generazionale” da genitori a figli. Con l’espressione “passaggio generazionale”, si indica nel linguaggio economico giuridico, una serie di operazioni idonee a garantire la successione, inter vivos o mortis causa, nell’esercizio diretto o indiretto dell’impresa. Così le persone potrebbero attivarsi per pianificare, in maniera preventiva, la ripartizione del patrimonio caduto in successione, stando alle norme del codice civile. Ci si riferisce alla donazione-cessione in vita, con atto pubblico, dell’intera proprietà e/o della nuda proprietà riservandosi l’usufrutto, alla successione testamentaria, agli strumenti di governance societari ed ai patti di famiglia.

L’intervento del dottor Massimo Doria, patron di Kleros Srl. Protagonista della serata è stato uno dei maggiori esperti del settore per la gestione del patrimonio, il dottor Massimo Doria, che in modo particolarmente dettagliato ha raccontato in che modo le persone possono e “devono” tutelare i propri patrimoni per non incappare in brutte disavventure, come è accaduto a tante persone prese come esempio durante la conferenza. Il patron di Kleros Srl, con una esperienza di oltre 25 anni nella consulenza finanziaria, ha spiegato così ai presenti tutte i possibili espedienti per affrontare al meglio una chiara pianificazione per la successione del proprio patrimonio, al fine di tutelarlo appieno. Questo significherebbe, a titolo preventivo, riuscire a proteggere il patrimonio immobiliare (case, terreni, ecc.) e mobiliare (titoli, azioni, obbligazioni, conti correnti, autovetture, ecc.) da eventuali “attacchi” esterni. “Attraverso gli strumenti giuridici tutelati dalla legislazione italiana ed internazionale – spiega il dottor Massimo Doria – dovrebbe essere una pratica che tutti dovrebbero fare. Per evitare di pagare di persona le conseguenze di una mancata pianificazione, ciascuno di questi strumenti può risolvere situazioni diverse e la loro conoscenza diventa fondamentale per fornire soluzioni ottimali.” I numeri, infatti, parlano chiaro visto che solo il 5% della popolazione italiana pianifica la successione tramite un testamento, forse semplicemente per una carenza culturale.

Gli organizzatori della conferenza “Esperienza Apogeo: all’Apogeo per Sempre”. Ad introdurre la serata, presentando la Apogeo Consulting è stato Luca Rusconi. “Apogeo – spiega il dottor Rusconi – trova la sua forza nel rapporto personale che i nostri Private Banker costruiscono con i clienti, facendo della responsabilità nei loro confronti la base principale del rapporto Azimut-cliente. Vogliamo infatti offrire risposte globali ed efficaci alle esigenze patrimoniali individuali, familiari ed imprenditoriali di ciascuno di loro. La qualità professionale dei nostri Private Banker è allo stesso tempo un valore aggiunto per gli investitori ed un ventaglio competitivo per l’intera rete: ecco perché ci piace definirci ‘professionisti per l’investimento’. Da questo approccio nasce un modello di pianificazione di alto livello orientato al medio-lungo termine, finalizzato a gestire un’attenta scelta di prodotti finanziari e servizi previdenziali ed assicurativi.”

Al termine dell’intervento del dottor Doria si sono uniti al buffet i giocatori del ObenJobsMetis Varese con l’allenatore Gianmarco Pozzecco: “Apogeo” con i suoi soci varesini, da quest’anno, ha fortemente voluto diventare sostenitore della squadra guidata dall’allenatore friuliano e varesino d’adozione, credendo in ciò che essa rappresenta per il territorio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127