EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
9 Ottobre 2014

Italia, crescono i donatori di organi. Il ministro Lorenzin: “Un milione di italiani lo scrive sulla Carta d’Identità”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Il 40% di chi va a rinnovare la carta d’identità aderisce alla possibilità di esprimere la propria preferenza a donare o meno gli organi, per un totale di circa 1 milione di italiani.” “E’ uno strumento da estendere che rientra in una più ampia operazione di digitalizzazione” della sanità. Lo evidenzia ilministro della Salute, Beatrice Lorenzin, oggi a Roma a margine della presentazione della Giornata europea per la donazione degli organi.

(healtharoundme.com)

(healtharoundme.com)

I dati sulle donazioni di organi in Italia. Le donazioni di organi in Italia sono aumentate secondo i dati ottenuti nel 2014 dalla Rete nazionale trapianti. I pazienti trapiantati oggi sono 2.944 contro i 2.841 del 2013. Mentre gli organi trapiantati sono passati dai 3.117 di un anno fa a 3.168. Commentando questi dati, Lorenzin dice che sono buoni risultati “ma abbiamo bisogno di alzare il livello delle donazioni e di tenere alta la sensibilità a iscriversi al registro dei donatori: ci sono dei picchi con le campagne di informazione che poi scendono ed è un problema da scongiurare”.

Una grande necessità di organi negli ospedali, che ancora non è pienamente soddisfatta. “Abbiamo, nei nostri ospedali – aggiunge Lorenzin – una grande richiesta di organi che non viene sempre soddisfatta, soprattutto per l’età dei donatori, dobbiamo quindi promuovere la donazione. Anche attraverso la carta identità. E sono troppo pochi i comuni che hanno adottato questa opzione, per cui presenteremo alla prossima riunione dell’Anci una richiesta in questo senso”. Ad oggi sono 24 i Comuni che hanno attivato questa possibilità.

La scelta della donazione dei propri organi. Per esprimere la propria volontà alla donazione di organi, “il rinnovo della carta d’identità è un momento adatto perché c’è un’identificazione certa del cittadino. E il 92% circa di chi esprime la propria preferenza dice sì alla donazione”, ricorda Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti evidenziando che bisogna raggiungere “l’obiettivo di arrivare ai 4.000 trapianti d’organo l’anno. Un obiettivo possibile”. (ADNKRONOS)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127