18 Agosto 2014

Gambarogno: tentano il furto in posta con della dinamite. Ladri in fuga verso Maccagno con una barca a luci spente?

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Una storia di ordinaria follia”, quella accaduta questa mattina, intorno alle 5, a Gambarogno, a pochi chilometri dalla dogana di Zenna, al confine tra Italia e Svizzera. Dei ladri hanno tentato un furto all’ufficio postale del paese svizzero facendo esplodere della dinamite. Il rumore, però, ha svegliato i residenti e i malviventi si sono dati alla fuga per non essere scoperti. Un pescatore ha avvistato un’imbarcazione, che allo stesso orario e a luci spente, si dirigeva verso il ristorante Mazardit di Maccagno, dove questa mattina è stata rinvenuta una barca capovolta e forse bucata volontariamente. La Compagnia del Comando dei Carabinieri di Luino sta lavorando insieme alla Polizia Scientifica svizzera e alla Polizia Cantonale per capire se i due fatti sono riconducibili al furto.

L'ufficio Postale di Gambarogno preso di mira dai ladri questa mattina (foto © Rescue Media)

L’ufficio Postale di Gambarogno preso di mira dai ladri questa mattina (foto © Rescue Media)

Solo un grande botto, ma furto fallito. Alcuni ladri hanno tentato un furto, questa mattina, all’interno dell’ufficio Postale di Vira Gambarogno, in Canton Ticino, usando della dinamite. I ladri hanno pensato a tutto: facendo esplodere un piccolo quantitativo di dinamite, sarebbero dovuti entrare all’interno dell’ufficio Postale per compiere l’azione criminale furtiva.

L’esplosione della dinamite. L’esplosivo era stato posizionato sotto la finestra del bagno e avrebbe dovuto permettere loro di penetrare all’interno dell’edifico. Non avevano, però, evidentemente fatto i conti con il rumore che avrebbe causato l’esplosione, perchè è stata sentita da alcuni testimoni, che hanno subito allertato le forze dell’ordine. Così facendo, i malviventi si sono dati alla fuga, “disturbati” da questi residente che hanno notato alcuni movimenti sospetti ed i rumori.

La fuga verso l’Italia e il ritrovamento di una barca nei pressi del ristorante Mazardit. Un pescatore sul Lago Maggiore ha dichiarato di aver visto una barca muoversi a luci spente verso il ristorante Mazardit di Maccagno, intorno alle 5.30, orario coincidente al tentativo di furto. Proprio nei pressi del piccolo molo è stata rinvenuta questa mattina un’imbarcazione, che sembra stata bucata volontariamente ed in seguito ribaltata. Gli inquirenti italo-svizzeri, i Carabinieri del Comando di Luino, la Polizia Cantonale e la Polizia Scientifica svizzera, stanno lavorando per capire se i due fatti sono riconducibili entrambi al tentato furto, ma per il momento non sono stati riferiti altri dettagli.

Ecco le foto dell’ufficio Postale di Gambarogno e del ritrovamento dell’imbarcazione nei pressi del ristorante Mazardit di Maccagno.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127