EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
23 Luglio 2014

Inizia domani il “Jazz in Maggiore”: il festival della musica jazz sarà protagonista in alcuni comuni dell’alto Verbano

Tempo medio di lettura: 5 minuti

Debutta, domani, giovedì 24 luglio la sesta edizione del “Jazz in Maggiore”, che vedrà diversi musicisti jazz esibirsi in alcuni comuni sulla sponda lombarda del Lago Maggiore. Le aspettative sono alte per gli amanti e gli appassionati del genere che vedranno così alternarsi numerosi artisti jazz di pregevole fattura. La kermesse jazz inizierà giovedì 24 luglio all’Hotel Camin di Luino, con “Italian songs”. Numerosi, però, gli eventi in programma a Luino, Germignaga, Cittiglio, Maccagno, Laveno Mombello e Lavena Ponte Tresa. Il 26 luglio alla IMF di Creva, inoltre, ci sarà un evento “particolare” per la natura del Festival “Jazz in Maggiore”: tutti gli appassionati, che si sono iscritti, potranno partecipare ad un workshop che permetterà loro di approfondire l’improvvisazione jazz con quattro artisti importanti del panorama musicale italiano ed internazionale. Il riferimento va al pianista Dado Moroni, al contrabbassista Paolino Dalla Porta, al batterista Stefano Bagnoli e al chitarrista Bebo Ferra. Numerosi i bar ed i ristoranti di Luino che partecipano al “Jazz in Maggiore” con menù ed aperitivi ad hoc.

Il logo del Festival "Jazz in Maggiore"

Il logo del Festival “Jazz in Maggiore”

L’invito alla partecipazione di Francesca Galante, direttrice artistica ed organizzatrice del “Jazz in Maggior”. “Il festival – spiega la direttrice artistica ed organizzatrice di ‘Jazz in Maggiore’, Francesca Galante – ha sempre proposto artisti di punta del panorama non solo italiano ma vuole anche avere il pregio di avvicinare al jazz con proposte accattivanti un pubblico sempre più vasto. E l’interesse e la partecipazione ai concerti dimostrano che questa è la strada giusta.”

Il programma e l’obiettivo della sesta edizione del “Jazz in Maggiore”. Partirà il 24 luglio il “Jazz in Maggiore”, voluto e organizzato dall’Associazione Rinascenze, con il sostegno di enti pubblici e privati. Anche quest’anno il programma non deluderà le aspettative degli ascoltatori, con artisti di punta del panorama, non solo italiano. L’obiettivo fondamentale del festival, però, rimane come sempre quello di avvicinare il jazz, con proposte accattivanti, ad un pubblico sempre più vasto, quello dell’alto Verbano.

Giovedì 24 luglio – Il debutto ufficiale a Luino, all’Hotel Camin, con “Italians songs”. L’apertura, intima e sofisticata, tocca al trio di Lilly Gregori, giovedì 24 luglio nella veranda dell’Hotel Camin di Luino, con “Italian songs”. La vocalist luinese avvicinatasi al jazz con Sante Palumbo, col quale collabora da anni, sarà accompagnata da Luciano Zadro alla chitarra ed Attilio Zanchi al contrabbasso.

Venerdì 25 – Una dedica jazz alla pittrice seicentesta Artesia Gentileschi, in Piazza Partigiano a Germignaga. Il 25 luglio una serata tra musica e pittura a Germignaga, in Piazza Partigiano, con il FreeDa Quartet in “Suites for Artemisia”, progetto di Francesca Petrolo, una delle migliori tromboniste europee del jazz, dedicato alla pittrice seicentesca ribelle e coraggiosa Artemisia Gentileschi. Nel quartetto anche Alex Stangoni, chitarra elettrica e live electronics, Cristiano Da Ros, contrabbasso ,e Filippo Monico, batteria.

Sabato 26 – La novità del workshop con artisti jazz di fama internazionale. Non meno prestigiosi gli artisti che animeranno il workshop in programma per il 26 luglio presso la IMF di Creva, importante novità di Jazz in Maggiore. Un’occasione da non perdere per tutti i musicisti di jazz ma anche per quelli che, pur provenendo da altri ambiti musicali, avessero intenzione di approfondire l’improvvisazione con quattro musicisti di spicco del jazz italiano ed internazionale, docenti nei migliori Conservatori italiani. Parliamo del pianista Dado Moroni, del contrabbassista Paolino Dalla Porta, del batterista Stefano Bagnoli e del chitarrista Bebo Ferra. A Luino una giornata di lezioni specifiche di strumento (ma date le attività previste l’adesione è aperta anche a coloro che suonano strumenti diversi da quelli indicati), improvvisazione e musica d’insieme proprio durante i giorni del festival. Una bella opportunità dunque per un week end lungo sul Lago Maggiore all’insegna del miglior jazz, con grandi docenti e grandi concerti

Domenica 27 luglio – I classici del rock con il “Bearzatti’s Tinissima Quartet” al Parco a Lago di Luino. Molto atteso il “Bearzatti’s Tinissima Quartet”, sul palco al Parco a lago di Luino il 27 luglio con  “Monk’n’Roll”, progetto di grande energia firmato dal sassofonista di punta del jazz italiano Francesco Bearzatti. I più famosi brani del rock (Led Zeppelin, Pink Floyd, Lou Reed, Michael Jackson) si intersecano con i temi più famosi dello straordinario Thelonius Monk. Con Bearzatti i migliori talenti del jazz nostrano, il trombettista Giovanni Falzone, Danilo Gallo al contrabbasso e basso elettrico e Zeno De Rossi alla batteria.

Martedì 29 luglio – A Luino, nel cortile di Casa Rossi, Tiziana Ghiglioni accompagnata dal pianista Carlo Morena. Per la sera del 29 luglio un altro angolo suggestivo di Luino e un’altra artista d’eccezione: nel Cortile di Casa Rossi, di fronte all’Imbarcadero, si potrà ascoltare la grande Tiziana Ghiglioni, la più storica delle voci del jazz italiano, con Carlo Morena nel classico e creativo connubio cantante e pianista.

Uno scatto durante la conferenza stampa della presentazione del "Jazz in Maggiore" (facebook.com//Jazz-in-Maggiore)

Uno scatto durante la conferenza stampa della presentazione del “Jazz in Maggiore” (facebook.com//Jazz-in-Maggiore)

Sabato 2 agosto – I Chicago Stompers Quintet al Parco San Giulio di Cittiglio. Sabato 2 agosto, nel verde di Parco San Giulio a Cittiglio, tornano a grande richiesta al festival i più talentuosi musicisti della scena europea del jazz tradizionale, i Chicago Stompers Quintet. Proporranno il divertente repertorio composto nell’America degli anni ’20.

Domenica 3 agosto – all’Auditorium di Maccagno il “Claudio Fasoli Samadhi Quartet”. Jazz in Maggiore fa tappa, inoltre, anche all’Auditorium di Maccagno con il “Claudio Fasoli Samadhi Quartet”: quattro musicisti nella classica formazione jazz alle prese con i temi originali del sassofonista milanese di fama e statura europea. (Claudio Fasoli, sax soprano e tenore; Michelangelo Decorato, pianoforte; Andrea Lamacchia, contrabbasso; Marco Zanoli, batteria). Questo concerto è stato organizzato in collaborazione con “Interpretando Suoni Luoghi e Sapori”e la Comunità Montana Valli del Verbano.

Lunedì 4 agosto – L’improvvisazione est-europea dell’Orient Express Ensemble a Cerro di Laveno. Da Maccagno, così, ci si muoverà lungo il lago fino a Cerro di Laveno, all’interno di Palazzo Perabò, sede del Museo della Ceramica. Sarà la volta dell’Orient Express Ensemble con un programma solo apparentemente “fuori dal coro” poiché nel klezmer e nella musica dell’Est europeo, oggetto del repertorio del quintetto, l’improvvisazione, come nel jazz, è un elemento fondamentale. Con alcune prime parti dell’Orchestra della Svizzera Italiana. La serata vanta il patrocinio del Comune di Laveno Mombello.

Per la chiusura del festival una tappa inedita sul Ceresio. Il 5 agosto lo stretto di Lavena Ponte Tresa, nella località Chioso, farà da cornice al concerto di Fausto Beccalossi, eccezionale fisarmonicista che, dopo anni di fortunate collaborazioni con i nomi più prestigiosi del jazz internazionale (uno su tutti Al di Meola), presenta a Jazz in Maggiore “MyTime”, il suo primo lavoro discografico in solo. Anche il concerto di chiusura è realizzato grazie al sostegno di “Interpretando Suoni e Luoghi” – Comunità Montana del Piambello.

Per ulteriori dettagli o informazioni sui concerti e sul workshop potete consultare il blog blog “Jazz in Maggiore” o la pagina Facebook. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21 e saranno ad ingresso gratuito, ad eccezione dei concerti del 29 luglio e del 4 agosto, che avranno un costo di ingresso di otto euro.

Jazz in Maggiore 2014 – FOOD and DRINK.Infine, prima di cena, per sorseggiare un buon cocktail, alcuni locali luinesi offrono una interessante proposta dedicata al Festival Jazz.

27 Luglio. Al HEM Café Aperijazz, con ricco buffet offerto dalla gestione con bevanda a pagamento a scelta. Al Sottosopra Cocktail In Jazz, ispirato da prodotti di Angera, un mix di gusti speciale tra cui la celebre Genzianella, una goccia di Angustura, una fetta d’arancia. Al Fashion Café Jazz Cocktail, con un cocktail dedicato

24 e 29 Luglio. Al Cioccobacco, Cocktail in Jazz: tutto il periodo del festival il “caffè in jazz” dedicato alla manifestazione. Giovedì 24 luglio e martedì 29 luglio aperitivo black and white. Sottofondo Jazz con cocktail spritz nero e un bianco di Donnafugata con stuzzichini in black and white. Al Mayday BarCocktailGinger Dream.

Alcuni ristoranti propongono un menù dedicato

Centro Storico: Alla Tredici8, Pizza Jazz (Crema di pecorino con mozzarella julienne , medaglioni di salsiccia, porro saltato in padella ,ciuffi di rucola fresca  e pentagramma e chiave di violino decorati con glassa di aceto balsamico). Al 29 felice Jazz in giàzcon menù dedicato composto da piatti freddi con prodotti locali. Al Cantinone, Menù in Maggiore (Antipasto New Orleans Lavarello in carpione alle erbette e cipolle, Garganelli alla  Armstrong, Garganelli con patè di olive nere e caprino della Val Dumentina Dessert Ella Fitzgerald, Torta calda di pane e cacao con confettura di fragole e ciliegie e gelato alla vaniglia.) Alla Tavernetta, Caciucco in Jazz. Alla Pizzeria ManzoniPizza Ray Charles (aragostelle, friarelli, fior di latte e pomodorini.) Ai Tre Re, Menù jazz.

Lungolago: Al Ristorante A.V.A.V.Jazz menù (Antipasto Modern Jazz Quartet carpaccio di pesce con polipo in insalata con aceto balsamico fruttato, primo Dixieland Jazz Bandcorteccia allo scoglio, Hot Swing Band spada alla barese). Al Leon D’Oro Camin HotelCena in jazz il 24 luglio. Al Gambrinus, Unico in Jazz (Piatto unico di riso e persico).

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127