3 Maggio 2014

Brevetti, condannata la Samsung: dovrà pagare 120mln di dollari ad Apple

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La Samsung è stata condannata a pagare una multa di 119,6 milioni di dollari per aver violato due brevetti di Apple. Si tratta di una cifra molto più bassa rispetto ai 2,2 miliardi di dollari che chiedeva Apple nel sostenere che sono stati copiati quattro brevetti relativi a smartphone. Lo ha deciso una giuria californiana.

(glistockisti.it)

(glistockisti.it)

Samsung ha infranto almeno due brevetti di Apple. E’ questo il verdetto raggiunto dalla giuria nel processo fra Apple e Samsung Negli Usa. A Cupertino vengono riconosciuti danni per 120 milioni di dollari. Apple chiedeva 2,2 miliardi di dollari. La giuria ha anche decretato che Apple ha infranto, non volontariamente, uno dei brevetti Samsung e stabilito che Cupertino deve alla societa’ sud coreana 158.000 dollari di danni.

Samsung ha infranto due brevetti Apple, mentre gli altri due al centro della contesa non sono stati infranti, ha affermato la giuria, composta da otto fra uomini e donne, al termine di tre giorni di deliberazioni. Samsung ha intenzionalmente infranto i brevetti Apple, fra i quali lo “slide-to-unlock”, ovvero quello di scorrere per sbloccare lo smartphone. La giuria ha anche decretato che Apple ha infranto, non volontariamente, uno dei brevetti Samsung e stabilito che Cupertino deve alla società sud coreana 158.000 dollari di danni. Apple e Samsung si contendono il mercato degli smartphone, di cui sono i protagonisti incontrastati. Quello di oggi è il secondo processo che vede opposti i due colossi, dopo quello del 2012 nel quale erano stati riconosciuti 930 milioni di dollari di danni ad Apple.

Per l’azienda sudcoreana, così, maggiore “competitor” mondiale di Apple, è il male minore visto che la cifra certamente non mette a rischio i suoi piani di sviluppo sul mercato statunitense e mondiale. La giuria, infine, non ha neanche proibito all’azienda sudcorena di continuare a fabbricare o commercializzare i suoi modelli negli Stati Uniti, come invece chiede la Apple da quando, nel 2011, è iniziato il contenzioso.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127