29 Marzo 2014

Londra, da oggi legali i matrimoni gay. Benestare anche dalla Chiesa Anglicana

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Celebrati a Londra i primi matrimoni gay, dopo che a mezzanotte le unioni tra coppie dello stesso sesso sono diventate legali in Inghilterra e nel Galles.

(blogs.reuters.com)

(blogs.reuters.com)

“Questo fine settimana – ha commentato il premier britannico David Cameron in un articolo scritto per PinkNews, il più grande servizio europeo di notizie gay – è un momento importante per il nostro Paese. Per la prima volta, le coppie che si sposeranno non saranno composte solo da donne e uomini, ma anche da uomini e uomini, donne e donne”.

“L’introduzione dei matrimoni civili tra persone dello stesso sesso – ha proseguito il premier britannico – dice qualcosa sul tipo di Paese che siamo. Dice che siamo un Paese che continuerà ad onorare le sue orgogliose tradizioni di rispetto, tolleranza e pari valori. Invia anche un forte messaggio ai giovani che stanno crescendo e sono incerti della loro sessualità. Dice chiaramente ‘sei uguale’ sia etero che gay”.

Da parte sua, l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby ha affermato che, adesso che il Parlamento si è espresso, la Chiesa anglicana non si opporrà più ai matrimoni gay. “La legge è cambiata – ha detto alla Bbc – accettiamo la situazione”.

A febbraio, una legge simile era stata approvata anche in Scozia, dove le prime nozze tra persone dello stesso sesso sono attese per ottobre. Per quanto riguarda l’Irlanda del Nord, invece, non ci sarebbe nessuna intenzione di seguire l’esempio. Un sondaggio pubblicato venerdì mostra però che il 22% degli intervistati rifiuterebbe un invito a un matrimonio gay, anche se il 68% si dichiara favorevole.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127