26 Marzo 2014

Turchia: da Ankara un giudice revoca il blocco a Twitter voluto da Erdogan

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Un giudice amministrativo di Ankara ha ordinato la revoca del blocco di Twitter, imposto giovedì scorso dal governo di Recep Tayyp Erdogan. Lo ha riferito il network televisivo NTV.

(geopoliticsrst.blogspot.com)

(geopoliticsrst.blogspot.com)

L’ordinanza del giudice è arrivata in seguito a una denuncia dell’Unione dei collegi di avvocati turchi e indica nell’iniziativa di Erdogan una “ferita ai fondamenti dello stato di diritto”. Al momento, però, l’accesso al social media resta oscurato. Ieri la voce dell’Onu si era unita al coro di proteste in tutto il mondo contro l’oscuramento di Twitter deciso dalle autorità turche il 20 marzo.

Il portavoce dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, Rupert Coville, ha sottolineato la preoccupazione del Palazzo di Vetro per una misura restrittiva che “potrebbe essere incompatibile con gli obblighi internazionali sui diritti umani” di Ankara. “Gli stessi diritti che le persone hanno offline, deveno essere protetti anche online”, ha spiegato, “sollecitando le autorità ad annullare il blocco di Twitter”. L’oscuramento del sito di micro-blogging è solo l’ultima di una serie di azioni per rafforzare il controllo governativo sul dissenso messe in campo dal premier Recep Tayyip Erdogan, in grave difficoltà in vista delle elezioni amministrative del 30 marzo.

Per approfondire:

– Turchia, Erdogan “chiude” Twitter. Sale la preoccupazione della Ue

– Turchia: Facebook e Youtube nel mirino di Erdogan

– Turchia, la Ue preoccupata da Erdogan: approvata una stretta su Internet

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127