19 gennaio 2014

Autolaghi, nell’incidente di ieri sera anche una seconda vittima

Una fatalità alla guida, quella avvenuta ieri sera sull’Autolaghi tra Gallarate e Busto Arsizio, che fa registrare due vittime. La pioggia incessante ed una manovra azzardata le cause dello scontro.

Una foto della Mitsubishi  una delle tue vetture coinvolte (laprovinciadivarese.it)

Una foto della Mitsubishi una delle tue vetture coinvolte (laprovinciadivarese.it)

Un tamponamento in velocità ha provocato la morte di un 38enne di Besozzo, avvenuta durante il trasporto in ospedale. Inoltre nel corso della notte, all’Ospedale Circolo di Varese, è deceduta una seconda persona, una trentacinquenne ecuadoregna.

L’incidente è avvenuto ieri alle 21 circa e ha coinvolto due automobili, una Volkswagen Polo e una Mitsubishi, che viaggiavano in direzione Milano. La vittima Giancarlo Palagiano, che viaggiava solo, è rimasta intrappolata dentro la sua vettura dopo lo schianto mortale e stando a quanto si è appreso dalla polstrada del distaccamento di Olgiate Olona le cause del tamponamento sono da attribuire alla pioggia, che riduce particolarmente la visibilità, e ad una manovra azzardata del conducente deceduto. A questi c’è da registrare anche la morte di una trentacinquenne ecuadoregna che viaggiava sull’altra macchina. La donna si chiamava Lidia Roxana Rosero ed era residente in Spagna.

Altre quattro persone sono rimaste bloccate all’interno dell’altra vettura implicata nell’incidente. Per loro fortuna, però, il veloce intervento dei Vigili del Fuoco del comando di Gallarate, li ha tolti da qualsiasi pericolo, anche se il bilancio è terribile: in totale si contano altri sette feriti dopo l’impatto, tra i quali anche un bambino di cinque anni.

L’autostrada è rimasta chiusa totalmente al traffico fino alle 22.30 circa, orario in cui le autorità hanno deciso di liberare una corsia per poter ristabilire la lenta ripresa del traffico verso Milano. La coda creatasi, però, ha raggiunto oltre i due chilometri di lunghezza.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"