23 Agosto 2013

Tre Valli Varesine 2013: la vittoria va al croato Durasek

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La 93esima edizione della “Tre Valli Varesine”, va al croato Durasek Kristijan, dopo un finale scoppiettante con Francesco Manuel Buongiorno e Aleksandr Kolobnev. A 2km dal traguardo Durasek e Buongiorno scappano inseguiti dal russo Kolobnev che però non riesce a tornare sui due. A 200m dal traguardo lo stacco del croato che si aggiudica la gara.

Il vincitore Durasek alza la Coppa della 93esima edizione delle "Tre Valli Varesine"

Il vincitore Durasek alza la Coppa della 93esima edizione delle “Tre Valli Varesine”

Come spesso accade la corsa è stata segnata da una fuga di un piccolo gruppo arrivato anche a 6′ di vantaggio dagli inseguitori, rientrata poco dopo aver lasciato il confine italiano per l’ultima volta. Il GP della Montagna è andato al venezuelano Monsalve. Al chilometro 119, transitando per la località Sessa, è stato assegnato il “premio volante del Malcantone” messo in palio dalla Fondazione Malcantone e dalla Banca Raiffeisen del Malcantone e al chilometro 148 in centro Luino, invece, era previsto il traguardo volante “Letterati luinesi”, per ricordare il centenario della nascita di Piero Chiara e Vittorio Sereni.

La locandina della gara "Tre Valli Varesine" (trevallivaresine.com)

La locandina della gara “Tre Valli Varesine” (trevallivaresine.com)

Il percorso ha visto i 148 iscritti iniziare la corsa dalla “Città Giardino” con un partenza, alle ore 11.45, da piazza Monte Grappa a Varese per giungere all’arrivo posto in cima alla salita di Campione d’Italia, dopo 199 chilometri. I professionisti hanno percorso inizialmente tre giri sul circuito disegnato in parte sulle strade del mondiale di “Varese 2008”, poi con direzione Induno Olona-Bisuschio e sono arrivati a Cuasso al Monte, famosa località soprattutto per la cava di granito: qui al chilometro 66 di gara, hanno affrontato l’Alpe Tedesco che, che con i suoi 778 metri e l’8% di pendenza media, ha visto aggiudicarsi il Gran Premio della Montagna al venezualano Jonathan Monsalve del team Vini Fantini – Selle Italia, seguito dal sudafricano Jim Songezo e dal vicentino Emanuele Sella.

A questo punto la direzione che hanno preso i corridori è stata quella per Luino, già sede di arrivo della passata edizione, e sono stati affrontati, anche qui, tre giri di 20 chilometri ciascuno, che ha visto il gruppo per ben otto volte passare dalla dogana che divide Italia e Svizzera: particolare questo che rende la Tre Valli Varesine una corsa unica nel suo genere. Terminati i tre giri il gruppo si è, poi, diretto per sconfinare un’ultima volta verso la Svizzera per raggiungere Campione d’Italia, enclave italiana in terra elvetica, che ha visto appunto la vittoria di Durasek , dopo un sprint finale sulla salita di 2,5 km fino al traguardo.

Il CT della nazionale di ciclismo Paolo Bettini (sportmediaset.it)

Il CT della nazionale di ciclismo Paolo Bettini (sportmediaset.it)

Ad osservare i corridori e in particolar modo i circa trenta italiani in gara era presente, a poco meno più di un mese dal mondiale di Firenze 2013, il Commissario Tecnico della nazionale italiana Paolo Bettini. Tra i tanti campioni presenti i favoriti del pronostico erano Simone Ponzi, Francesco Gavazzi, Fabio Aru ed Enrico Gasparotto del Team Astana, Damiano Cunego della Lampre – Merida, Stefano Pirazzi e Sacha Modolo del Team Bardiani Valvole e poi ancora Fabio Felline ed Emanuele Sella dell’Androni Giocattoli e Matteo Rabottini della Vini Fantini. Per un totale di ventuno nazioni rappresentate provenienti da tutti e cinque i continenti.

 

Hanno partecipato alla corsa storica lombarda 15 formazioni: Astana, Katusha, Lampre-Merida, Europcar, Rusvelo, MTN-Qhubeka, Sojasun, Topsport-Vlaanderen, CCC Polsat-Polkowice, Champion System, Colombia, Androni-Venezuela, Bardiani Csf, Fantini-SelleItalia, Ceramica Flaminia – Fondriest.

La prima edizione si svolse nel 1919 e fu vinta da Piero Bestetti. La Tre Valli Varesine ha tra i suoi vincitori alcuni tra i più celebri corridori italiani: Bartali, Coppi, Magni, Motta, Moser, Saronni e Bugno. 

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127