8 Agosto 2020

Oggi i 39 anni di Roger Federer, uno tra i più grandi campioni della storia del tennis

Tempo medio di lettura: 4 minuti

(biografieonline.it) Nato a Basilea (Svizzera) il giorno 8 agosto 1981, Roger Federer è il campione sportivo svizzero più noto al mondo. Sull’erba è sempre stato imbattibile. Sugli altri tipi di campo risulta comunque essere un evento straordinario quando perde un match, diverso da una fase finale.

Il tennista svizzero inizia la sua carriera professionistica entrando nel circuito dell’ATP nel 1998, all’età di 17 anni. Roger Federer ha solo vent’anni quando raggiunge i quarti di finale dell’Open di Francia e di Wimbledon.

In Inghilterra nei quarti di finale sconfigge addirittura il mostro sacro Pete Sampras, ponendo fine al suo record di 31 vittorie consecutive a Wimbledon. Da qui in poi l’immagine di Federer è proiettata nel tennis a livello mondiale.

Nel 2003 vince quattro incontri di Coppa Davis per la Svizzera senza mai perdere nemmeno un set. Viene però sconfitto dall’australiano Lleyton Hewitt nella decisiva sfida per l’accesso alla finale.

Prima di partecipare a Wimbledon lo svizzero vince inoltre quattro tornei del circuito ATP.

E’ il 6 luglio 2003 quando raggiunge un risultato storico: è il primo svizzero a vincere il singolare maschile a Wimbledon, battendo l’australiano Mark Philippoussis (punteggio: 7-6, 6-2, 7-6).

All’inizio del 2004 arriva il secondo titolo del Grande Slam agli Australian Open. A luglio vince nuovamente a Wimbledon, battendo il talentuoso americano Andy Roddick (4-6, 7-5, 7-6, 6-4). Ancora nello stesso anno conquista gli US Open, battendo in finale Hewitt (6-0, 7-6, 6-0) e diventando così il primo giocatore della storia a vincere 4 finali dello Slam su 4 disputate. Inoltre era dal 1988, con Mats Wilander, che nessuno era stato capace di vincere tre titoli del Grande Slam in un solo anno.

Il gioco a tutto campo, fatto di colpi potenti e precisi, capace di attaccare come di scendere a rete al volo, fa di Federer uno dei migliori atleti di sempre di questo sport.

Nel 2005 Roger Federer vince 7 titoli, di cui 4 Master Series (Amburgo, Indian Wells, Miami e Cincinnati), Wimbledon (per la terza volta consecutiva) e gli US Open. Porta così a 6 il numero di titoli dello Slam conquistati. I 4 Master Series conquistati nella stessa stagione costituiscono un record condiviso con lo spagnolo Rafael Nadal, altro campionissimo suo contemporaneo e maggior antagonista sull’unico campo in cui Federer non sembra riuscire ad eccellere: la terra battuta.

Nel 2006 Federer si aggiudica l’Australian Open, suo settimo titolo del Grande Slam, battendo in finale la sorpresa cipriota Marcos Baghdatis (5-7, 7-5, 6-0, 6-2) in una partita dalla durata di 2 ore e 48 minuti. Il 14 Maggio arriva in finale al Torneo ATP di Roma: in una splendida partita dove arriva ad avere a disposizione 3 match point, Federer perde contro il rivale Rafael Nadal in un lunghissimo match durato 5 ore e conclusosi solo al tie-break del quinto set.

Incontra nuovamente Nadal in finale a Wimbledon e lo batte in 4 set (6-0, 7-6, 6-7, 6-3). Vincendo contro Richard Gasquet al primo turno di Wimbledon 2006 Federer ha portato a 42 le sue vittorie consecutive sull’erba, superando lo svedese Bjorn Borg. Record che poi ha migliorato in quanto vincitore del torneo: Federer eguaglia così il record di 4 titoli consecutivi sull’erba inglese di Wimbledon, di Bjorn Borg (1976-1979) e Pete Sampras (1997-2000), portandosi a quota 8 slam vinti.

Il nono arriva sempre nel 2006, all’inizio di settembre, battendo nella finale degli U.S. Open l’indigeno Andy Roddick. Federer diviene così il primo della storia a raggiungere due triplette simultanee a Wimbledon e agli U.S. Open, il primo anche capace di vincere per due volte almeno 3 slam a stagione (nel 2004 e nel 2006).

Nel 2007 sui prati inglesi supera Nadal in cinque set, eguagliando così il record di vittorie di Borg a Wimbledon.

L’anno successivo Wimbledon sarà teatro di una finale epica: ancora una volta Federer si batte con l’avversario spagnolo. Dopo cinque titoli consecutivi lo svizzero perde contro Nadal in un match più volte sospeso per pioggia, durato 4 ore e 48 minuti: Federer perde i primi due set, rimonta, annulla tre match-point, poi deve arrendersi 9-7 al quinto set.

Ad aprile del 2009 annuncia che la moglie Mirka (ex giocatrice, manager del marito) è incinta: durante l’estate diventerà papà. Intanto all’inizio di giugno vince per la prima volta il Roland Garros battendo in finale lo svedese Soderling (che negli ottavi aveva eliminato a sorpresa Nadal); con questo 14° torneo dello Slam, lo svizzero eguaglia il record che era di Pete Sampras. Lo supera all’inizio di luglio, quando vince Wimbledon battendo l’americano Andy Roddick in una delle finali più lunghe della storia del torneo (finisce 16-14 al quinto set). Alla fine del mese nascono due gemelle: Myla e Charlene.

Roger Federer negli anni 2010. Il 2011 è un anno opaco dai punto di vista dei successi: si riscatta però verso la fine di novembre quando vincendo per la sesta volta i Masters di Londra, stabilisce un record storico superando il numero di vittorie in questo torneo, che era condiviso con Ivan Lendl e Pete Sampras. E il nome di Federer si affianca nuovamente a quello di Sampras nel luglio del 2012 quando eguaglia il record di sette vittorie di Wimbledon: a trent’anni il campione svizzero torna anche numero 1 della classifica ATP. Alle Olimpiadi di Londra 2012 vince la medaglia d’argento. E’ la seconda medaglia olimpica, dopo l’oro di Pechino 2008, conquistato nel doppio in compagnia del connazionale Stanislas Wawrinka. Nel 2015, nel torneo australiano di Brisbane, raggiunge il traguardo delle 1000 vittorie in carriera. Nella storia del tennis, solo due vi erano arrivati prima di Roger: Jimmy Connors (1253) e Ivan Lendl (1071).

Il 21 gennaio 2016 batte Grigor Dimitrov agli Australian Open e diventa il primo giocatore maschile a vincere 300 partite negli Slam. Pochi giorni dopo arriva in finale e gioca per l’ennesima volta, contro Rafael Nadal. Roger Federer vince al 5° set e, all’età di 35 anni, si aggiudica il suo 18° Slam. Ma il 2016 rappresenta per lui un annus horribilis dove non riesce a rimanere ai suoi abituali livelli.

Torna sulla cresta dell’onda l’anno successivo, qualche settimana fa, quando a metà luglio, alla sua 11ª partecipazione a Wimbledon, trionfa per l’8ª volta (battendo in tre set il croato Marin Cilic).

(Foto © Getty Images)

Argomenti:

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Oggi i 39 anni di Roger Federer, uno tra i più grandi campioni della storia del tennis”

  1. Vincenzo Martiniz ha detto:

    Ah quindi nel 2016 vince gli australian open e nel 2017 wimbledon?
    E io che ero convinto avesse fatto il double Australia-Londra quest’anno…

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127