7 Luglio 2020

Il 7 luglio 1881 uscì per la prima volta “Le avventure di Pinocchio”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

(biografieonline.it) Uno dei migliori classici della letteratura per ragazzi è “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino”, opera scritta da Carlo Collodi (pseudonimo dello scrittore Carlo Lorenzini). Il romanzo prende in considerazione la storia di un burattino che si chiama Pinocchio e lo pone al centro di numerose avventure.

Le avventure di Pinocchio: breve storia e analisi. Lo scrittore pubblica il suo romanzo a puntate: per la stesura finale occorrono ben due anni, arrivando all’epilogo finale che oggi si conosce, con il famoso burattino Pinocchio che, sotto gli occhi increduli di tutti, assume le sembianze di un ragazzo in carne e ossa. La prima edizione in volume viene pubblicata, con alcune modifiche, nel 1883 dalla Libreria Editrice Felice Paggi con le relative illustrazioni di Enrico Mazzanti. Il successo dell’opera fu immediato, tanto che non sono calcolabili le copie vendute del libro in Italia e nel resto del mondo. Si tratta comunque di una delle opere più tradotte e vendute nella storia della letteratura italiana.

La favola di Pinocchio rappresenta un’allegoria della società moderna, caratterizzata da forti contrasti, che si svolge in un periodo, quello di fine Ottocento, di grande severità nell’attenzione al formale. Le singole vicende della storia conterrebbero chiavi interpretative che si ispirano al filone spirituale della classicità letteraria. La storia del burattino viene vista come la storia di un’iniziazione: ovvero di una marionetta di legno, simbolo della meccanicità della persona, che cerca in ogni modo di assumere le sembianze umane e di ritrovare la sua anima.

(Foto © Bustle)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127