17 Agosto 2019

I 76 anni di Robert De Niro, uno tra i più grandi attori della storia del cinema

Tempo medio di lettura: 3 minuti

(biografieonline.it) Tra i più grandi attori di sempre, Robert De Niro nasce il 17 agosto 1943 a New York da una famiglia di artisti. La madre, Virginia Admiral, era una rinomata pittrice mentre il padre, Robert Senior (figlio di un americano e di una irlandese immigrati negli Stati Uniti), oltre che scultore e poeta era anch’egli un valente pittore.

L’infanzia dell’attore sembra sia stata caratterizzata da una profonda solitudine, una caratteristica da cui ha forse attinto la sua capacità di trasformarsi, quando il copione lo richiede, in personaggi cupi e dall’anima tormentata. Inoltre, incredibile ma vero, sembra che il giovane De Niro fosse un adolescente irrimediabilmente timido, condizione aggravata da un fisico non certo prestante che però con tenacia ha saputo in seguito plasmare (e basti, a riprova di ciò, visionare certe sequenze di “Taxi driver“).

Scopre la voglia di cinema lentamente e dopo aver frequentato i debiti corsi di recitazione (fra cui un periodo all’Actors Studio con i mitici Stella Adler e Lee Strasberg), colleziona serate sui palcoscenici off-Broadway. La chiamata del cinema arriva negli anni ’60 con addirittura tre film in sequenza: “Oggi sposi”, “Ciao America” e “Hi, Mom!”, tutti diretti da Brian De Palma.

Il vero battesimo del fuoco arriva però sotto la guida di due mostri sacri come Francis Ford Coppola e di Martin Scorsese. Il primo lo dirige in “Il padrino parte II” (1974), mentre per Scorsese diventerà un vero e proprio attore-feticcio. Un’occhiata alla lunga storia di titoli girati dai due può esemplificare il concetto: si parte da “Mean Streets” (1972), “Taxi driver” (1976), “New York New York” (1977) e “Toro scatenato” (1980), per arrivare a “Quei bravi ragazzi” (1990), “Cape Fear – Il promontorio della paura” (1991) e “Casinò” (1995). In seguito sarà diretto, tra gli altri, anche da Bernardo Bertolucci  (“Novecento“, 1976), Michael Cimino (“Il cacciatore“, 1979) e Sergio Leone (“C’era una volta in America“, 1984).

Nella sua filmografia figurano anche film dall’aria più intimistica e meno spettacolari, come “Risvegli” (1990), “Sleepers” (1996), “Cop land” (1997) o il commovente “Flewless” (1999). Due di queste interpretazioni gli varranno, oltre a numerose nomination, il premio Oscar: uno come miglior attore non protagonista per “Il Padrino parte II“, e uno come attore protagonista per “Toro scatenato“.

Nel 1989 fonda una casa di produzione cinematografica, la TriBeCa Productions, e nel 1993 debutta nella regia col film “Bronx”. È anche proprietario del ristorante Ago a West Hollywood e ne gestisce in società altri due, Nobu e Lyala, a New York.

Numerose anche le altre esperienze cinematografiche ed artistiche dagli anni ’90 fino ai giorni nostri, tra cui grandi film di successo e altri lungometraggi che hanno avuto meno fortuna (cliccare qui per approfondire).

Malgrado la clamorosa notorietà, che lo ha fatto diventare personaggio di culto nel cinema del Novecento, Robert De Niro è gelosissimo della sua privacy, con la conseguenza che di lui si sa davvero poco. Anti-star per eccellenza, è del tutto assente dai vari party o eventi mondani così apprezzati dalla maggioranza degli attori.

Per certo si sa che nel 1976 Robert De Niro ha sposato la cantante e attrice Diahnne Abbott, con la quale ha avuto un figlio, Raphael. Separatosi nel 1988 ha poi avuto numerose relazioni: la più chiacchierata delle quali è stata quella con la top model Naomi Campbell. Il 17 giugno 1997 ha poi sposato in gran segreto Grace Hightower, una ex hostess con la quale era stato fidanzato negli ultimi due anni.

Una curiosità: nel 1998 durante le riprese a Parigi del film “Ronin“, è stato indagato dalla polizia francese per presunto coinvolgimento in un giro di prostituzione. Prosciolto da ogni accusa ha restituito la Legion d’Onore e ha giurato di non mettere mai più piede in Francia.

Secondo un sondaggio realizzato in Gran Bretagna dal canale televisivo FilmFour Robert De Niro è il miglior attore di tutti i tempi. Per i 13.000 telespettatori che hanno votato il camaleontico interprete supera di gran lunga tutti i suoi celebri colleghi come Al PacinoKevin Spacey e Jack Nicholson.

Sono numerosissimi i film a cui ha partecipato in veste di attore, ma anche come regista o produttore. Di seguito forniamo una filmografia parziale ed essenziale con alcune schede di approfondimento sui film.

Argomenti:

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127