8 Giugno 2019

Il Telefono Azzurro da 32 anni al fianco di bambini e adolescenti vittime di abusi e violenze

Tempo medio di lettura: 1 minuto

(biografieonline.it) Il Telefono Azzurro, che oggi compie il trentunesimo anno dalla sua creazione, nasce l’8 giugno 1987 con l’obiettivo di promuovere una società capace di rispettare i diritti dei bambini.

Fin dalla sua nascita ha dedicato risorse e collegamenti internazionali con altre associazioni per l’infanzia. Il Telefono Azzurro, infatti, ha coordinato per conto della Commissione Europea un progetto di studio per lo sviluppo e la creazione della figura di un Garante Europeo per l’infanzia.

Nel 1990, grazie ad un D.P.R., Telefono Azzurro è riconosciuto Ente Morale; non riceve finanziamenti pubblici e si finanzia esclusivamente con contributi volontari. Attualmente è senza dubbio un punto di riferimento per la società italiana, ed un concreto modello per l’Unione Europea.

Il Telefono azzurro fornisce un servizio di consulenza telefonica 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. Gli operatori sono psicologi e pedagogisti che hanno seguito uno specifico corso di formazione ed un tirocinio di ascolto e di risposta telefonica. A questa linea possono rivolgersi,per qualsiasi problema, bambini ed adolescenti fino a 14 anni.

Telefono Azzurro risponde al numero 1.96.96, gratuito per i minori di 14 anni (le telefonate sono a carico dell’Ente); al numero 199.15.15.15 per minori tra i 15 ed i 18 anni. Una squadra di volontari riesce a rispondere a circa 1.400 chiamate al giorno, di cui quasi 100 richiedono l’intervento di un operatore professionale retribuito (quali possono essere uno psicologo o un pedagogista). Ventitrè di queste segnalazioni riguardano purtroppo situazioni definite “gravi”.

Su Internet Telefono Azzurro è raggiungibile all’indirizzo www.azzurro.it.

Argomenti:

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127