EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 8 Agosto 2021

Luino, “Bravo il sindaco Bianchi e la sua giunta, coerenti sui tagli ai loro stipendi”

L'opinione di Alessandro Franzetti, consigliere e presidente del consiglio comunale durante il primo mandato Pellicini, da sempre attivo politicamente

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Enrico Bianchi e la sua squadra nel candidarsi alla guida della Città di Luino promisero che avrebbero tagliato a loro stessi in caso di vittoria le indennità dovute agli amministratori. Con grande coerenza e rispetto del programma hanno attuato fin da subito questo taglio“.

Esordisce così, in una breve nota inviata alla redazione, Alessandro Franzetti, consigliere comunale e presidente del consiglio comunale durante il primo mandato dell’ex sindaco Andrea Pellicini, nonché candidato consigliere alle scorse amministrative tra le fila di “Sogno di Frontiera”, gruppo guidato dal candidato sindaco Franco Compagnoni.

“Lo stipendio pieno del sindaco di Luino è 2.830,70 euro, e ora col taglio il sindaco Bianchi ne percepisce 2.342,65. La vicesindaca precedentemente alla riforma avrebbe ricevuto 744,65 e ora 644,23. L’assessore lavoratore dipendente passa da 609,22 a 527.10. L’assessore lavoratore autonomo passa da 1.218,42 a 1.185,97“, continua Franzetti.

“Tutte queste cifre sono lorde – continua Franzetti -. A differenza di sindaci di capoluoghi di provincia che per farsi eleggere hanno promesso lo svolgimento di referendum sul proprio stipendio salvo poi accantonare la proposta (chissà come mai..) il sindaco Bianchi e la sua giunta sono stati di parola“.

“Come tutti sapete provengo dalla destra liberale e per noi il merito è elemento imprescindibile nella vita e in politica – prosegue Franzetti -. Pertanto, poiché il sindaco Bianchi sta facendo il sindaco a tempo pieno (e le differenze in termini di risultati si vedono), mettendoci un impegno encomiabile, studiando i dossier della Città con cura, competenza e passione (e la stessa cosa si può dire della vicesindaca, degli assessori e dei consiglieri delegati) faccio un appello ai capogruppi di minoranza“.

“Cari consiglieri Artoni, Casali e Compagnoni vi chiedo di sostenere la mia proposta affinché gli emolumenti degli attuali amministratori tornino quelli precedenti la auto-riforma. Da sempre combatto lo sciatto pauperismo nei confronti dei politici che molti cittadini invocano, per me la Politica è la più alta forma di Carità e come tale va trattata. Concludo con un augurio: caro sindaco Bianchi prosegui col buongoverno attuato finora, noi luinesi te ne siamo e saremo sempre grati”, conclude Alessandro Franzetti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127