EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Maccagno con Pino e Veddasca | 26 Aprile 2020

Coronavirus, il calcio continua in casa FranceSport tra Skype e dirette Instagram

Allenamenti con i ragazzi del settore giovanile e chiacchierate via social con il preparatore dei portieri Folisi ed ex di Serie A. "Immensa la voglia di rivedersi"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Grazie ad uno spunto tra i tanti con cui si cerca ogni giorno di evadere per qualche ora dalla monotonia dell’isolamento forzato, è partita alcune settimane fa da Maccagno un’iniziativa che unisce la materia calcistica ai mezzi social, mai così di aiuto e di conforto come durante l’attuale fase di distanziamento sociale a causa del coronavirus.

Se da una parte scarpini e divise restano all’angolo, accanto ai borsoni per l’allenamento, desolatamente vuoti dal giorno della sospensione delle attività – che per i settori giovanili di tutti i livelli è già definitiva – dall’altra non si ferma nell’universo Francesport quella voglia di condivisione che fa sentire vivi e in movimento anche se fuori da casa tutto è fermo e i campi da gioco, le strutture di allenamento, gli spogliatoi sono luoghi vuoti. Bloccati in attesa del ritorno alla normalità.

Da qui l’idea, lanciata in rete tramite Instagram da Roberto Folisi, ex calciatore e da tre anni a questa parte preparatore dei portieri per il team lacustre guidato da Marco Franceschetti, tra le cui fila, insieme agli membri dello staff – Giorgio De Vincenti e “Renzino” – segue passo dopo passo la crescita dei giovanissimi del club – dai primi calci alla classe 2008 – a cui viene affidato il ruolo più delicato, quello di estremo difensore.

E’ bastata una diretta con gli ex giocatori di serie A Fabrizio Ferron e Marco Roccati, che a Bologna gestiscono la prestigiosa “Scuola portieri Uno”, per avvicinare tesserati, società del territorio, accademie e utenti connessi da tutta Italia e anche dall’estero, ad uno spazio di confronto aperto a 360 gradi sul mondo della preparazione atletica e tecnica dei portieri, nonché sulle metodologie di lavoro che garantiscono efficienza agli staff e crescita unita al rendimento per i giocatori.

E a proposito di metodologia, l’emergenza sanitaria non ha fermato il lavoro in casa Francesport, ovviamente nei limiti consentiti dalle normative, e anche in questo caso grazie al supporto del digitale. “Non ci siamo mai fermati – spiega Roberto Folisi – e con il gruppo portieri, composto da circa una decina di ragazzi, ci colleghiamo via Skype due volte a settimana. Svolgiamo esercizi di, forza, addominali, planche, cardio fitness e poi ci dedichiamo alla video analisi, riprendendo i filmati realizzati durante le sedute di allenamento”.

Quello della “video ripresa” è un meccanismo all’avanguardia ancora poco diffuso sul territorio, ma impiegato dal preparatore sul campo maccagnese grazie agli studi compiuti oltre confine, in Svizzera. I movimenti e gli esercizi dei ragazzi vengono registrati da un occhio elettronico posizionato sul terreno, e i filmati diventano poi materiale con cui dedicarsi al lavoro, anche teorico, su aspetti specifici.

Tornando ad Instagram, le dirette sul profilo @foly81_gk, dopo la prima chiacchierata con Ferron e Roccati, sono ora un piacevole appuntamento fisso, grazie ai riscontri in termini di partecipazione e alle richieste di tornare online per dare voce agli esperti, portatori non solo di nozioni specialistiche in grande quantità, ma anche di divertenti storie, e di curiosi aneddoti come quello con protagonista un giovane Vincenzo Montella (annata 1998-’99, Sampdoria), che dopo un periodo di recupero da infortunio, trascorso con il gruppo di allenamento di Ferron e degli altri portieri, regalò a tifosi e compagni una serie di sette gol in sette partite.

Il profilo di Folisi ha già avuto come ospiti, tra gli altri, Roberto Pavesi (preparatore ex Chievo Verona e Lecco), Giacomo Brichetto (ex Palermo), Ermes Berton (ex Varese in serie B e poi nello staff delle giovanili Inter) e Luigi Cennamo, preparatore portieri dell’Olympiakos primavera, ex calciatore professionista.

Seguiranno altri incontri con ospiti speciali, ma al momento non posso rivelare nulla”, aggiunge Roberto, che riserva poi un pensiero conclusivo alla ripresa delle attività: “Con l’inizio di maggio inizierà a Maccagno il rifacimento del manto erboso che diventerà sintetico, e questa è già una buona notizia per noi. Il pensiero principale è però un altro, indipendentemente da quello che sarà il destino dei campionati, perché dopo due mesi come questi, la voglia di rivedersi e tornare in campo insieme è immensa. Non vediamo l’ora di divertirci e di far divertire i ragazzi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127