Lombardia | 1 Marzo 2018

Continua l’allerta su tutto il territorio, la neve ancora protagonista fino a sabato

Ancora un altro bollettino di allerta meteo pubblicato dalla Protezione Civile di Regione Lombardia. Possibili nevicate deboli anche sabato 3 marzo

Risveglio sotto la neve, l'Alto Varesotto ancora imbiancato. Temperature gelide
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo le precipitazioni di ieri e di questa mattina, la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso, ancora una volta, una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio neve su tutta la regione dalla mezzanotte, eccetto per la zona omogenea NV-20 (Appenino pavese, provincia di Pavia) dove l’allerta scatterà alle 21 di questa sera.

Le previsioni meteo. Passaggio di una nuova veloce perturbazione da ovest verso est. Dal mattino e fino al tardo pomeriggio/sera di domani 2 marzo, saranno possibili deboli nevicate a partire da sudovest in estensione a nordest, anche sotto forma di rovescio. I fenomeni interesseranno inizialmente tutte le quote, poi sarà possibile un passaggio a pioggia o pioggia mista a neve, specie sui settori orientali della Pianura. Accumuli generalmente deboli, inferiori ai 10 cm sulla Pianura o al più attorno a tale valore ed irregolari, localmente superiori su Prealpi e Appennino fino a 15 cm. Dalla sera tendenza ad esaurimento dei fenomeni. Non è esclusa la possibilità di qualche episodio di gelicidio (pioggia che gela al suolo) sui settori orientali della regione. Sabato 3 marzo, possibili deboli nevicate specie al mattino anche sulla Pianura, in particolar modo sui settori meridionali ed occidentali; ad oggi rimane qualche incertezza sulla traiettoria della perturbazione e sui quantitativi previsti.

Si conferma che le problematiche principali per rischio neve sono legate soprattutto a possibili difficoltà e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario. A causa delle basse temperature, non si possono escludere problemi anche sulla fornitura dei servizi essenziali (elettricità, acqua, gas). Al momento però non si registrano segnalazioni e tutte le strutture di competenza sono attive e la situazione è monitorata e sotto controllo. Su tutto il territorio regionale si segnala di prestare attenzione alla possibile formazione di ghiaccio al suolo e sul manto stradale. Possibili fenomeni di “gelicidio” (pioggia che gela al contatto con il suolo e oggetti prossimi al suolo quali alberi, cavi, apparecchiature) più probabili sui settori orientali. Prestare particolare attenzione su Prealpi e Appennino, dove saranno possibili accumuli localmente superiori fino a 15 cm. I quantitativi di neve previsti per domani 2 marzo, in particolare sui settori occidentali della regione, andranno a sommarsi ai quantitativi già depositati nella giornata odierna: prestare particolare attenzione alle infrastrutture e all’interno delle aree metropolitane, dove si raccomanda di attivare tutte le misure ritenute necessarie per la rimozione della neve e per garantire la sicurezza della circolazione stradale e delle persone.

Nella giornata di sabato 3 marzo, infine, sono previste possibili residue deboli nevicate specie al mattino anche sulla Pianura, in particolar modo sui settori meridionali ed occidentali.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127