30 Aprile 2017

Luino: AlpTransit e dogana di Cremenaga martedì in consiglio comunale. Taldone lancia la sfida

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ convocata per martedì 2 maggio, alle ore 20.30, la prossima seduta del consiglio comunale di Luino, che si appresterà a discutere del tema Alptransit, dell’aggiornamento del piano di emergenza comunale della Protezione Civile e di una mozione presentata dal consigliere Giuseppe Taldone, sulla chiusura notturna del valico di Cremenaga.

Luino: AlpTransit e dogana di Cremenaga martedì in consiglio comunale. Taldone lancia la sfida. Martedì 2 maggio è stato convocato il prossimo consiglio comunale per affrontare alcuni temi delicati, inseriti all’interno dell’ordine del giorno e che interessano il nostro territorio. Si parte da Alptransit, a cui è legata l’approvazione della convezione tra Regione Lombardia, Provincia di Varese, Comune di Luino ed Rfi per la soppressione di due passaggi a livello sulla tratta Laveno-Pino. Il secondo punto dell’ordine del giorno riguarda la sicurezza legata al progetto di trasporti internazionali su rotaia: verrà analizzato l’impatto sulla linea a binario unico del Lago Maggiore e la sicurezza dei territori attraversati. Le altre tematiche che saranno affrontate in fase di seduta saranno relative all’aggiornamento del Piano di emergenza comunale della Protezione civile e alla chiusura notturna del valico di Cremenaga, proposta da una mozione presentata dal consigliere di minoranza, Giuseppe Taldone, contro ogni forma di discriminazione dei lavoratori frontalieri in Ticino.

Taldone lancia la sfida all’amministrazione Pellicini. Proprio su quest’ultimo punto il capogruppo de “La Grande Luino”, sulle pagine della Prealpina, ha voluto lanciare una sfida politica agli amministratori di maggioranza luinesi. La mozione a tutela dei frontalieri, che verrà presentata dal medico luinese vicino a Forza Italia, martedì sera in consiglio comunale, indicherà come Fratelli d’Italia, guidato dal sindaco Andrea Pellicini, e la Lega Nord locale, con a capo il vicesindaco Alessandro Casali, sceglieranno di votare in merito, visto che in Regione, sulla mozione presentata dal consigliere Luca Marsico, la Lega Nord non ha votato la mozione, chiedendo modifiche ed emendamenti, mentre Fratelli d’Italia ha espresso parere favorevole.

Dal canto suo Pellicini, sempre sulle pagine della Prealpina, attacca Taldone: “Mi ero illuso che la vicenda di Cremenaga stesse davvero a cuore a Taldone, ma le sue dichiarazioni dimostrano che il suo obiettivo sia quello di far emergere le diverse opinioni della maggioranza. I frontalieri sono così usati come occasione per dividere. Detto questo sono disposto a votare la mozione, ma a condizione che non si faccia confusione tra la chiusura del valico e i comportamenti discriminatori contro i frontalieri. Proporrò a Taldone alcune modifiche al testo da lui proposto”. Favorevole alla mozione Pietro Agostinelli: “Non c’è volontà di mettere in crisi la maggioranza, che appare divisa anche senza mozione. Vuole solo sostenere i nostri lavoratori frontalieri”. Insieme a Taldone si sono schierati anche i membri del gruppo extraconsiliare di Luino 5 Stelle”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127