EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
17 Marzo 2017

Porto Ceresio, intagli di carta e arte: oggi l’inaugurazione di una mostra che libera i confini di corpo e mente

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Una mostra, quella che inizia oggi pomeriggio a Porto Ceresio, nella quale la semplicità della materia prima e l’intensità degli spunti di riflessione si intrecciano. Creati da Chistopher Wood, gli intagli, ricavati dalla carta dove siamo abituati a riporre il pane, sono capaci di portare alla luce un tema, quello dello spostarsi e del viaggiare, quanto mai attuale. L’appuntamento è per le ore 18.30 presso la sala mostre di piazzale Luraschi.

Porto Ceresio, intagli di carta e arte: oggi l’inaugurazione di una mostra che libera i confini di corpo e mente. In programma per il pomeriggio di oggi, venerdì 17 marzo, presso la sala mostre di piazzale Luraschi a Porto Ceresio l’inaugurazione di “Lowlands, Highlands… Lands” di Christopher Wood. L’esposizione, capace di lasciar emergere la complessa tematica dello spostarsi e del viaggiare oltre i limiti imposti dall’intaglio di uno dei materiali più semplici a cui si possa pensare, la carta nella quale siamo abituati a riporre il pane, prezioso e basilare prodotto di alimentazione quasi universale, si presenta come una forma espressiva dalla spiccata semplicità. A partecipare all’inaugurazione anche Cesare Collà Ruvolo, che leggerà la storia scritta da Oscar Wilde “Il gigante egoista”, e Dario Alfonsin, che presenterà la sua creazione fatta di pane, che sarà poi affettata e distribuita ai presenti nella giornata di sabato 25 marzo, frangente nel quale si coglierà l’occasione per leggere una pagina del libro “Memorie di Adriano”. L’appuntamento è per le ore 18.30, ma sarà possibile visitare l’esposizione fino a domenica 26 marzo.

“Lowlands, Highlands… Lands”: una riflessione profonda ed attuale che emerge dalla semplicità della carta. Una riflessione quella portata avanti da Christopher Wood, attraverso la semplicità degli intagli cartacei, che si presenta come l’emblema del potersi muovere liberamente da un luogo all’altro, sia con il corpo che con la mente. Una provocazione, un presupposto ed una concezione che parte dall’utopica assenza di regole, barriere e limiti. Saranno una ventina gli esempi di intagli proposti che suggeriscono profili di profughi, rifugiati che fuggono da situazioni di miseria e di guerra, ma anche la fuga d’Egitto o del popolo ebreo. Il titolo dell’evento suggerisce una libertà che non si limiti ai soli spostamenti fisici ma che stimoli ad andare oltre con la mente libera, alla ricerca di mondi sconosciuti e non prevedibili con apertura di pensieri e cuore. Sarà possibile visitare la mostra dalla serata di oggi sino a domenica 26 marzo.

L’apertura dell’esposizione seguirà i seguenti orari: sabato e domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle 15.30 alle 19, giorni feriali dalle ore 15 alle ore 19

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127