22 Maggio 2016

“Luinesi all’estero”, Michel Andreetti a Barcelona web editor nel motorsport

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Dopo una settimana di pausa, arrivata al sedicesmo appuntamento, torna “Luinesi all’estero”, la rubrica che periodicamente sta raccontando vite, esperienze e speranze di tutti quei luinesi che hanno deciso di abbandonare l’Italia per cercare un futuro migliore. Come tanti altri concittadini, infatti, sono decine e decine i luinesi che si sono trasferiti all’estero, alcuni anche in Usa o in Australia, con l’intenzione di lavorare oppure spinti dal seguire le proprie passioni. Oggi, dopo l’intervista a Luciano Amadei, torniamo nella capitale catalana, dove abbiamo incontrato Michel Andreetti che da gennaio è web editor di una società che organizza eventi sportivi internazionali.

michel_andretti

Raccontaci di te… Quando sei andato via dall’Italia? Dove vivi?

Sono andato via a inizio gennaio di quest’anno, vivo a Barcellona.

Quali motivi ti hanno portato a lasciare l’Italia?

Mi hanno fatto un’offerta di lavoro qui, ho accettato e sono partito.

Di cosa ti occupi?

Lavoro nel campo della comunicazione, sono web editor in una società che organizza eventi sportivi internazionali.

Come si svolge il tuo lavoro quotidianamente?

È più o meno è quello che facevo in Italia, ero collaboratore di un quotidiano locale. Scrivo articoli, elaboro contenuti web e per altri canali, sempre in italiano. Lavoro in un team e mi confronto con tanti colleghi, c’è anche la giusta dose di competizione, è molto formativo e stimolante.

Hai avuto esperienze lavorative in Italia? Se sì, quali differenza hai riscontrato?

Si, come ho detto prima lavoravo per un quotidiano locale. Ero (sono tutt’ora) giornalista. Diciamo che la grade differenza è solo una; qui ho avuto l’opportunità che l’Italia non mi ha dato o, peggio, non mi avrebbe mai dato. Anche perché, e lo sappiamo bene, è un settore dove nel nostro paese è difficile emergere o solamente avere un giusto stipendio. Se poi ci mettiamo anche la crisi dell’editoria, quella più vasta della cultura e dell’informazione, lo scenario da noi è totalmente diverso.

Michel Andreetti a Barcelona

Michel Andreetti a Barcelona (FOTO © Serena Morandi)

Come ti trovi nel paese in cui vivi? Ti sei integrato nella società?

Mi trovo molto bene e mi sono integrato praticamente subito.

Quali difficoltà hai riscontrato?

Le uniche difficoltà che ho incontrato sono state burocratiche. Fari i documenti per risiedere qui, trovare casa e avere una copertura sanitaria base non è così facile come potrebbe sembrare. L’attesa è molto lunga.

In quali altri paesi hai vissuto? Come ti sei trovato lavorativamente parlando?

No, ho vissuto solo in Italia.

Ti manca qualcosa dell’Italia? Cosa?

L’Italia mi manca solo per pochissime cose. Qui mi sto integrando abbastanza bene ma ho dovuto lasciare conoscenze e interessi che qui non posso più coltivare. È l’altra faccia della medaglia, è l’aspetto negativo di lasciare il proprio paese, le relazioni costruite negli anni e gli svaghi che mi appassionavano.

E invece, che progetti hai per il futuro?

Il mio contratto dura un anno, quindi è difficile fare progetti a lungo termine. Il mio obiettivo è rimanere per altro tempo ancora. Il mio lavoro mi piace molto, voglio crescere professionalmente e, soprattutto, ho tanto ancora da imparare.

Pensi che un giorno tornerai in Italia?

Non so rispondere con certezza. Potrei tornare tra sei mesi come potrei non tornare più. Adesso so solo che voglio restare qui.  Se comunque dovessi ‘fallire’ ed essere costretto al ritorno sarei felice di tornare a casa con il bagaglio di conoscenza acquisita. Però, in tutta sincerità, mi piacerebbe poter tornare con più ‘esperienza nella valigia’, professionale e umana.

Dopo quelle a Marco ZanattaNicholas VecchiettiSilvia CamboniAlice GambatoFabio SaiMatteo Lattuada, Luciano AmadeiAntonio BuccinnàPatrizia DelleaFabiana SalaGiorgia ParodiEmanuele MaranoWilmer TurconiRoberto Zanaldi e Serena Fortuna questa è la sedicesima testimonianza della rubrica “Luinese all’estero”. Nelle prossime settimane continueranno le interviste ad altri luinesi che vivono e lavorano tra Europa, America, Africa, Asia e Australia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127