17 Aprile 2016

Pellicini: “Ecco tutto quello che abbiamo fatto e stiamo facendo per il turismo ed il futuro di Luino”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Torna sull’argomento il primo cittadino luinese, Andrea Pellicini, dopo il clamore degli scorsi giorni, anche in consiglio comunale, con la mozione sul turismo presentata dal consigliere di minoranza, Giovanni Petrotta. Il sindaco racconta tutto quello che la sua amministrazione ha fatto e continua a fare per lo sviluppo turistico del territorio. Solo ieri, inoltre, le parole del capogruppo de “La Grande Luino”, Giuseppe Taldone. “Certamente non possiamo fare tutto noi. Abbiamo bisogno di operatori privati che non vadano solo sui giornali a raccontare le loro ricette per il turismo, ma che vengano a proporre le loro idee nelle sedi competenti”.

Il sindaco di Luino, Andrea Pellicini

Il sindaco di Luino, Andrea Pellicini

Pellicini: “Ecco tutto quello che abbiamo fatto e stiamo facendo per il turismo ed il futuro di Luino”. “Mi capita spesso – racconta Pellicini -, frequentando per lavoro Varese e altre località della provincia, di essere fermato da persone che mi dicono: ‘Ma quanto è diventata bella Luino!’. Il visitatore che torna a Luino dopo alcuni anni rimane infatti stupefatto di fronte al positivo cambiamento che ha avuto la nostra cittadina.

Il Comune di Luino, grazie al lavoro di diverse amministrazioni, è riuscito a trasformare l’immagine della città, realizzando opere pubbliche pregevoli di cui tutti parlano: un lungolago tra i più belli di Lombardia; la riqualificazione dello storico palazzo comunale, che ha determinato anche la Banca popolare a riqualificare il suo; il recupero magnifico della stazione della navigazione; il collegamento ciclabile tra la stazione ferroviaria e la pista della Valcuvia; il nuovo centro remiero presso l’ex campo di calcio, che consentirà di praticare gli sport a lago ad appassionati provenienti da tutto il mondo; il nuovo elegante ufficio turistico in viale della Vittoria; la riqualificazione superba del centro storico di Colmegna con un lavoro davvero degno di nota. Il recupero di Palazzo Verbania, in corso d’opera, vera perla del lago.

Il tutto riuscendo a reperire finanziamenti esterni per quasi cinque milioni di euro da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Provincia di Varese e Gal e riducendo l’esposizione debitoria comunale da 19 a 15 milioni di euro attraverso un’attenta ruduzione della spesa improduttiva. Tutte opere realizzate per una migliore qualità della vita dei nostri cittadini, ma anche per far apprezzare Luino da Luino da visitatori e turisti.

Il nuovo stile della città – continua il sindaco luinese – è stato ben interpretato da diversi imprenditori intelligenti che hanno aperto locali davvero belli. Mi riferisco alle nuove pasticcerie delle vie centrali, alle nuove gelaterie, a nuovi caffè moderni e di buon gusto come quello di via Sereni. Tutti segnali positivi che dimostrano che la strategia è quella giusta.

Il Comune sostiene inoltre molte manifestazioni di intrattenimento: dalla pista di ghiaccio ai concerti estivi, dal cinema all’aperto nel parco a lago ai fuochi d’artificio. Dalla stagione teatrale al premio Chiara alla Carriera, assegnato a Luino, dal 2010 al 2015 a Camilleri, Sepulveda, Pennac, Franca Valeri, Olmi, Villaggio.

Con ciò non significa che non si possa fare ancora meglio. Ma certamente non possiamo fare tutto noi. Abbiamo bisogno di operatori privati che non vadano solo sui giornali a raccontare le loro ricette per il turismo, ma che vengano a proporre le loro idee nelle sedi competenti. E si impegnino per realizzarle insieme a noi. Altrimenti sono sono parole interessanti, che però non portano a nulla”. Si conclude così la nota del primo cittadino di Luino, Andrea Pellicini.

Per approfondire:

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127