14 Novembre 2015

Luino tinge il suo Palazzo Comunale di arancio per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A Luino una luce arancione illuminerà il Municipio per mettersi in rete con tutto il mondo, con un colore simbolo di un futuro senza più violenza sulle donne. In fase di definizione gli appuntamenti luinesi. “Orange your neighborhood”, questa la campagna di sensibilizzazione lanciata da UN Women, agenzia delle Nazioni Unite in prima linea per i diritti di genere, in occasione della Giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne 2015 (cliccare qui).

(un.org)

(un.org)

Durante i giorni dedicati alla riflessione sulla violenza sulle donne si illuminerà d’arancione il Palazzo Comunale. “Nell’intento di interpretare i problemi del territorio ed in relazione all’attenzione che bisogna mettere in campo per seguire continuamente l’evolversi della complessa società e dei bisogni che essa esprime, è volontà di questa amministrazione creare uno sportello di ascolto in Luino sulla violenza femminile – afferma l’assessore ai Servizi Sociali Caterina Franzetti -. Il mio intervento non è inteso a difendere solo ciò che oggi attraverso i mass media sale alla ribalta: alziamo lo sguardo sul tema della violenza fisica, sottolineando i molteplici aspetti che coinvolgono questa problematica. In data 19 ottobre abbiamo aderito con il Comune di Luino ente capofila e Piano di zona al Tavolo territoriale di coordinamento del Protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne. In tale protocollo di intesa è presente il Comune di Varese, affiancato da Procura, Prefettura, Questura,Tribunale, ASL, Aziende Ospedaliere, Uffici Scolastici, Ambiti distrettuali. Dalla partecipazione di questi enti, si può capire che la violenza coinvolge diversi attori ed in particolare tutti sono interessati a contribuire ad un benessere sociale. Dovevamo esserci, non possiamo restare fuori.

E’ importante – continua l’assessore Franzetti -, perché si sta lavorando per creare un unico polo interprovinciale, anche per non polverizzare i finanziamenti della Regione, che sembra sempre più orientata a sostegni strutturali e non isolati. Per ora è stato fatto un grande passo, ed è mia intenzione creare successivamente uno sportello di ascolto in Luino, non solo per le violenze fisiche, il campionario delle prevaricazioni psicologiche è soggetto allo spirito dei tempi: vi sono nuovi modelli di violenza a cui spesso i figli assistono, per non parlare delle violenze economiche, insomma le vessazioni psicologiche allo stesso modo di quelle fisiche causano ferite profonde nell’anima, difficili da pesare, da dimostrare, da quantificare. Infine lo sportello guarderà anche al recupero dell’uomo in una visione più ampia che permetta di far viaggiare i due poli in sintonia. Il Tavolo Territoriale – conclude l’Assessore Franzetti – mette in rete i saperi reciproci a livello sovra comunale lavorando con un grande impegno”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127