13 Novembre 2015

Torneo UISP: Basket Verbano ancora vincente, 66-62 contro la capolista

Tempo medio di lettura: 3 minuti

(Un articolo di Omar Valentini) – Il Basket Verbano ci ha preso gusto: dopo la convincente di vittoria di settimana scorsa contro i campioni uscenti di Malnate, ieri i bianco blu hanno sgambettato anche la Wool Varese. La capolista del Torneo UISP finora era stata protagonista di un percorso netto, senza alcuna sconfitta. Con questa vittoria la squadra di Tina si porta al terzo posto in classifica.

Torneo UISP: Basket Verbano ancora vincente, 66-62 contro la capolista. Per i ragazzi di Coach Tina si tratta di una conferma molto importante: era infatti indispensabile testare la continuità di rendimento della squadra, per capire se i miglioramenti mostrati sette giorni fa fossero effettivi oppure semplice frutto di una serata di grazia. La prestazione di ieri contribuisce quindi ulteriormente a pensare positivo, nonostante siano ancora molte le cose da sistemare per quanto visto lungo l’arco dei 48 minuti di gioco, a cominciare dalla solita partenza lenta che ha costretto i padroni di casa a inseguire sin dalla palla a due.

Come detto quindi, inizio ad handicap per il Basket Verbano. Gli ospiti, che schierano un quintetto dotato di grande forza fisica e soprattutto esperienza da vendere, allungano subito con i canestri di Fusani e Beri. La zona 2-3 dei gialloblu atrofizza l’attacco del Verbano, colpevole di eccessiva frenesia nelle scelte e di insistente ricerca del tiro dalla distanza. L’esito è scoraggiante: nel primo quarto segna solo Viganò (protagonista di un’ottima prestazione da 16 punti e 9 rimbalzi), e dopo 12 minuti il punteggio è di 14-8 per gli ospiti. Dopo il primo intervallo la situazione si aggrava: la Wool dimostra di essere meritatamente leader del girone, e colpisce indistintamente nel pitturato con il solito Fusani e dall’arco con Ponzellini, che segna 12 punti nel secondo quarto e scava il solco che pare indirizzare irrimediabilmente la partita. Il Verbano precipita anche a -18: Manfrè e Caniato, coadiuvati da Pradella, provano a destare i compagni dal torpore offensivo. Ma i segnali di ripresa si intravedono soprattutto dallo spirito in retroguardia: Coach Tina allunga la difesa, portando maggiore pressione sul portatore di palla e ordinando sacrificio sugli aiuti, per proteggere il canestro dalle penetrazioni avversarie. Cresce quindi il numero dei rimbalzi (nella statistica bene Lattuada con 10 carambole complessive), e diminuiscono le percentuali dal campo dei varesini, che tuttavia trovano dalla linea della carità i punti che li mantengono avanti di 12 lunghezze all’intervallo.

E’ nel terzo quarto che il Verbano cambia marcia, sulle ali di un Manfrè inarrestabile che apre il parziale con tre azioni spettacolari. I compagni traggono beneficio dal coraggio infuso dal numero 20 in maglia azzurra: Caniato riprende il feeling con il canestro, e la difesa aggressiva di squadra costringe la Wool a forzare qualche tiro di troppo. Il parziale della terza frazione di gioco la dice lunga: solo 6 punti concessi e ben 22 realizzati, e si va all’ultima pausa sul 48-44. Ai padroni di casa manca però il killer instinct, e gli ospiti restano attaccati alla partita grazie ai loro trascinatori. Si decide tutto nel finale: Caniato segna in penetrazione per il 57 pari, e una bomba di Valentini, assente ingiustificato fino a quel momento, dà lo strappo decisivo. La Wool sbaglia da sotto e si va al fallo sistematico: i liberi di Valentini fissano il punteggio sul 66-62 finale. Tina e i suoi ragazzi possono gioire.

Si tratta di una vittoria molto importante, che rilancia anche le ambizioni di classifica del Verbano, ora arrivato a quota 6 nel girone. La vera nota lieta della serata è la tenuta mentale che ha permesso alla squadra di non uscire mai di partita, nemmeno quando la produzione offensiva restava sterile e gli avversari prendevano il largo. Forse il problema principale è proprio quello dell’approccio alle prime fasi dell’incontro, troppo spesso deficitario: anche ieri, contro una squadra esperta e fisicamente superiore, la difficoltà più grande si è trovata nella gestione del ritmo partita, particolare indispensabile per imporsi a questi livelli. Lezione da tenere bene a mente in vista del prossimo impegno, in programma giovedì prossimo alle 20.45 a Luino contro la Motrix, formazione di Cavaria.

Tabellino.

Basket Verbano: Valentini 6, Viganò 16, Carnelli 2, Caniato 12, Sangiovanni, Lazzarini, Manfrè 27, Pradella 3, Lattuada, Tina ne, Rampon ne.

Wool Varese: Bianchi 2, Ponzellini M. 22, Gussoni, Volpe, Larroux 3, Fusani 21, Ponzellini 3, Casmirri 4, Beri 7, Mentasti.

La classifica del Torneo UISP Varese: Wool VA e Motrix 10, Sacromonte 8, Montello, Basket Verbano e Pink Panthers 6, Bobbiate e Orma Malnate 4, Limax Clivio e Trigliceridi 2.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127