5 Febbraio 2015

Basket, Nba: grande rientro di Belinelli nella vittoria degli Spurs. Gallinari perde contro i Boston, Datome in tribuna

Marco Belinelli non poteva sperare in un rientro migliore. Dopo aver saltato 18 partite di fila per un problema all’inguine, la guardia di San Giovanni in Persiceto fa il suo ritorno sul parquet in occasione della vittoria di San Antonio su Orlando per 110-103. Per il Beli 17′ in campo e 11 punti con 4/6 al tiro (3/4 da tre), un rimbalzo, un assist e una palla persa. Perde, invece, Gallinari con i Denver sul parquet dei Boston Celtics, mentre Gigi Datome annovera la “solita” tribuna nella sconfitta dei Pistons contro Indiana.

Marco Belinelli insieme a Manu Ginobili nella vittoria degli Spurs contro Magic (nba.com)

Marco Belinelli insieme a Manu Ginobili nella vittoria degli Spurs contro Orlando (nba.com)

Grande prova di Marco Belinelli, rientrato dopo 11 partite, nella vittoria degli Spurs contro Orlando. Marco Belinelli torna dopo aver saltato 11 partite per un infortunio muscolare all’inguine e realizza 11 punti (4/6 dal campo e tre triple) nel successo casalingo dei San Antonio Spurs (31-18) sugli Orlando Magic (15-37) con il punteggio di 110-103. La “guardia” di San Giovanni in Persiceto gioca 17 minuti e va a referto anche con un assist e un rimbalzo. Tra gli uomini di Gregg Popovich brillano anche l’eterno Tim Duncan (26 punti e 10 rimbalzi) e Manu Ginobili (13 punti e 10 assist). La franchigia della Florida resta in partita per quasi tutti i 48′ ma deve arrendersi nonostante le doppie doppie di Nikola Vucevic (25 punti e 13 rimbalzi) e Tobias Harris (23 punti, 10 rimbalzi e 6 assist). “Mi sono sentito bene, non ho avvertito per adesso alcun dolore anche se magari domani mattina sentirò qualcosa – racconta Belinelli -. Di sicuro ho ritrovato la fiducia, ero un po’ timoroso in difesa e nei movimenti offensivi senza palla, ma era preventivato e farò del mio meglio. Per me era importante farmi trovare pronto e sentire l’affetto dei tifosi mi fa un enorme piacere”.

Nonostante 7 punti e 7 rimbalzi in 25 minuti di Gallinari, Denver perde con i Boston Celtics. I Denver Nuggets (19-31) di Danilo Gallinari incassano un altro ko, l’undicesimo negli ultimi dodici match, sul parquet dei Boston Celtics (18-30) per 104-100. L’ala di Sant’Angelo Lodigiano va a referto con 7 punti e 7 rimbalzi in 25 minuti di gioco ma incappa in una serata negativa al tiro (1/9 e 0/5 da tre). A trascinare i Celtics Marcus Thorton e Avery Bradley che segnano 17 punti a testa. Per il team del Colorado non bastano le ottime performance di Ty Lawson (23 punti e 8 assist) e Kenneth Faried (17 punti e 11 rimbalzi).

Le altre partite, un’altra tribuna per Gigi Datome. Un immarcabile Stephen Curry conduce i Golden State Warriors (39-8) alla vittoria sui Dallas Mavericks (33-18) per 128-114. Il prodotto di Davidson incanta la Oracle Arena con una prova da 51 punti, 4 rimbalzi e 4 assist, rafforzando ulteriormente la sua candidatura al premio di Mvp. Il ‘gemello’ Klay Thompson contribuisce alla causa con 18 punti. Tra i Mavs, orfani del play-maker Rajon Rondo, bene Tyson Chandler (21 punti e 17 rimbalzi) e Chandler Parsons (24 punti). Vittoria anche per gli Oklahoma City Thunder (25-24), sempre privi di Kevin Durant, che battono a New Orleans (26-23) i Pelicans per 102-91, grazie a un dominante Russell Westbrook a segno con 45 punti. Solita tribuna invece per Gigi Datome, che assiste alla sconfitta per 114-109 dei Pistons per mano di Indiana. Drummond (18 punti e 16 rimbalzi) si salva nelle fila di Detroit, Hill (20 pt) e Hibbert (16+12) fanno la voce grossa nei Pacers. Infine, il solito Harden (27 punti) prende per mano Houston e la conduce alla vittoria su Chicago, torna subito al sorriso Atlanta che supera 105-96 Washington con 26 punti di Teague e 21 di Horford. (AGI)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127