EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
15 Gennaio 2015

Tronzano ha detto sì all’Unione dei Comuni Lombarda “Prealpi”. Insieme per migliorare la qualità dei servizi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il consiglio comunale di Tronzano Lago Maggiore ha approvato, ieri sera, l’adesione all’unione dei Comuni Lombarda “Prealpi”. Con otto voti a favori, un astenuto e due assenti giustificati alla votazione, il Comune ha approvato l’Atto costitutivo e lo Statuto dell’Unione tra i Comuni di Tronzano Lago Maggiore, Agra, Dumenza e Curiglia con Monteviasco. Questi ultimi quattro comuni andranno a votare l’approvazione all’Unione “Prealpi” nei prossimi giorni. Le realtà locali istituzionali che aderiranno ad aderire all’Unione manterranno le loro attuali autonomie politico-giuridiche.

Lo stemma del Comune di Tronzano Lago Maggiore (wikipedia.it)

Lo stemma del Comune di Tronzano Lago Maggiore (wikipedia.it)

L’approvazione dell’Unione dei Comuni Lombarda “Prealpi” da parte del comune di Tronzano Lago Maggiore. Con otto voti a favore e un astenuto (due gli assenti giustificati alla riunione) il Consiglio comunale di Tronzano Lago Maggiore ha approvato ieri sera l’Atto costitutivo e lo Statuto dell’Unione fra i Comuni di Tronzano L.M. Agra, Dumenza e Curiglia con Monteviasco. Questo è il primo passo verso la costituzione dell’Unione dei Comuni Lombarda “Prealpi”, che sarà deliberata entro il 30 giugno per produrre effetto a partire dal primo gennaio 2016.

Gli obiettivi dell’Unione Prealpi: migliorare la qualità dei servizi, ottimizzando le risorse umane, economico-finanziarie e strumentali. L’Unione Prealpi, coinvolge Comuni che appartengono alla stessa Comunità Montana Valli del Verbano e che hanno caratteristiche territoriali, ambientali e civili, abbastanza assimilabili. Ha principalmente lo scopo di migliorare la qualità dei servizi ottimizzando le risorse umane, economico-finanziarie e strumentali. I Comuni dell’Unione, non si fondano, non perdono la propria personalità amministrativa, non ci rimettono il proprio nome – Tronzano Lago Maggiore continuerà a chiamarsi così – avranno il proprio Consiglio comunale, le proprie scelte amministrative e i propri bilanci.

L’iter della creazione dell’Unione Prealpi: le parole del sindaco di Tronzano, Roberto Stangalini. “Ci siamo trovati – spiega il sindaco di Tronzano Lago Maggiore, Roberto Stangalini – a dover affrontare quello che la legge statale impone, cioè di assemblare, entro il 31 dicembre 2014, undici funzioni fondamentali tra i Comuni con un numero di abitanti inferiori ai 5 mila e tra quelli montani con abitanti inferiori a 3 mila. Tra queste funzioni sono comprese la gestione della Polizia municipale, dell’amministrazione, dell’urbanistica, dell’edilizia, della scuola e dei trasporti. Da quando è nato il Comune di Maccagno con Pino e Veddasca, Tronzano è stato separato dal resto della provincia e la situazione geografica del nostro paese è cambiata. Per questa ragione gestire le funzioni indicate diventa difficile e così, per sopperire a questa condizione di stallo, abbiamo deciso di guardarci attorno. Fortunatamente la regione Lombardia ci ha concesso una deroga e noi amministratori di Tronzano, Dumenza, Agra e Curiglia con Monteviasco abbiamo iniziato ad incontrarci per risolvere i problemi in comune. Sono state diverse le riunioni che abbiamo effettuato con esperti, tecnici, ingegneri ed anche un sindaco brianzolo, che ha già avviato una simile esperienza tra Lecco e Milano. Così, in questi giorni, tutte le amministrazioni locali che hanno aderito a questa possibilità voteranno nei loro consigli per approvare l’Unione Prealpi. I termini dell’Unione scadranno a giugno e saremo i primi a creare una simile realtà nella Provincia di Varese, a partire dal primo gennaio 2016. Questa accelerazione da parte nostra dimostra quanto sia importante per noi l’Unione: potremmo aderire anche a bandi per avere facilitazioni sia in campo economico che in campo amministrativo. La sede sarà a Dumenza, il paese dei quattro con più abitanti. Personalmente mi trovo ad essere entusiasta per un progetto così importante per Tronzano e spero saremo un esempio da seguire per tanti altri Comuni nelle stesse nostre condizioni.”

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127