25 Gennaio 2014

Roma: minacce ad ebrei in tre luoghi simbolo, spedite teste di maiale

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ caccia ai mittenti dei tre pacchi spediti ieri a tre istituzioni ebraiche e contenenti teste di maiale. Grande indignazione da parte del mondo istituzionale italiano. 

La Sinagoga di Roma (premioceleste.it)

La Sinagoga di Roma (premioceleste.it)

Gli agenti della Digos della questura di Roma sono al lavoro per individuare i responsabili e stanno svolgendo una serie di accertamenti tesi a capire chi ha affidato l’ordine di spedizione al corriere privato “Tnt”. Quest’ultimo aveva avuto in carico in tutto tre pacchi, uno destinato all’ambasciata israeliana di Roma, un secondo alla Sinagoga di lungotevere de’ Cenci e un terzo al museo di Roma in Trastevere, dov’è in corso una mostra sulla memoria Shoah: tutti e tre sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine.

Immediate ed unanimi le reazioni al gesto, tanto più oltraggioso perché ad immediato ridosso della “Giornata della Memoria”, in calendario lunedì 27. Solidarietà alla comunità ebraica di Roma. I gesti oltraggiosi di oggi dimostrano che mai va abbassata la guardia”, ha scritto il presidente del consiglio Enrico Letta su Twitter.

Le solidarietà espresse da tutto il mondo politico. “Provocazione disgustosa”, l’ha bollata su Twitter il presidente della Camera, Laura Boldrini. “Ferma condanna” è stata espressa dal ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza: “è intollerabile che ancora oggi si assista a rigurgiti di razzismo che colpiscono luoghi di culto, istituzionali, e di cultura. Rinnovo la mia vicinanza e la mia solidarietà a tutta la comunità ebraica, con la quale in questi giorni stiamo ricordando la tragedia della Shoah insieme agli studenti e agli insegnanti nelle scuole”.

“Questi gesti che appartengono alla stessa matrice del razzismo – ha sottolineato il ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge – non hanno alcuna forza di intimidazione e mi rendono ancora più coinvolta nella realizzazione delle tante iniziative che si stanno svolgendo in questi giorni, in tutta Italia”. Il ministro ha dato mandato all’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale, di approfondire gli esiti delle investigazioni sugli episodi di antisemitismo accaduti.

Di “gesto vigliacco e ignobile, che ferisce la comunità ebraica e tutti i romani”, ha parlato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Mentre per il sindaco Ignazio Marino, “chi oltraggia la comunità ebraica offende Roma”. Questi pacchi “vergognosi” servono “a ricordare – ha ribadito Emanuele Fiano, deputato del Pd – quanto basso sia il livello di coloro che si ritrovano nell’antisemitismo più bieco”. Mentre il senatore di Sel, Massimo Cervellini, ha censurato l'”ennesimo”, “ignobile” e “intollerabile” attacco alla comunità ebraica. “E’ agghiacciante credere che sia finito per sempre quel periodo della storia che la nostra democrazia ripudia e ritrovarsi ancora oggi a dover condannare episodi come questo”. .

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127