16 Dicembre 2013

Calcio: Cristiano Ronaldo inaugura il suo museo a Madeira

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Cristiano Ronaldo ha inaugurato un museo dedicato alla sua carriera calcistica a Madeira, l’isola portoghese di cui è originario.

(sport.sky.it)

(sport.sky.it)

Il museo, chiamato CR7, ospita il Pallone d’oro conquistato nel 2008, i 125 trofei vinti, tra individuali e di squadra, ricordi e maglie simbolo. “E’ un regalo ai miei fan”, ha commentato l’attaccante del Real Madrid, “e ora ho spazio per esporre altri trofei”. Il primo pezzo in esposizione è un premio vinto dal calciatore portoghese quando aveva otto anni, come capocannoniere nel suo primo club, l’Andorinha.

Il campione portoghese del Real Madrid, Cristiano Ronaldo, ha inaugurato così ieri il museo dedicato alla sua carriera, sottolineando che non vive in modo ossessionato l’assegnazione del Pallone d’Oro 2013, che vede lui, Messi e RIbery in lizza per il premio. Il museo è costellato di ricordi delle sue stagioni nello Sporting Lisbona, nel Manchester United e, naturalmente, nel Real Madrid, senza dimenticare la sua carriera nella nazionale portoghese.

Molto legato alla sua città natale, dove è cresciuto e dove vive tutta la sua famiglia, il capitano portoghese ha deciso di creare qualcosa di “utile” e turistico per la cittadinanza e per tutti i suoi fan, che possono vedere da vicino tutti i premi conquistati dall’asso madridista in undici anni di carriera. Per la costruzione del museo si è impiegato un anno e mezzo, nel centro di Funchal, con un investimento di 1,5 milioni di euro, lasciando la direzione dei lavori a suo fratello Hugo Aveiro. Oltre ai trofei, alle fotografie e ai video maggiormente rappresentativi della sua carriera, all’interno del museo c’è anche una sua statua di cera a grandezza naturale.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato il presidente della regione autonoma di Madeira, Leonardo Jardim, e il presidente della Federcalcio portoghese, Fernando Gomes. Gli altri ospiti della celebrazione sono stati l’allenatore portoghese Paulo Bento, il direttore Relazioni Esterne del Real Madrid, Emilio Butragueño, ed il compagno di squadra Pepe, che ha iniziato anche lui la propria carriera europea a Madeira nel Funchal Maritime.

L’asso portoghese del Real Madrid, però, spera sicuramente, nelle prossime settimane, di aggiungere alla sua collezione anche il Pallone d’Oro 2013 e, perché no, anche la decima Champions League dei blancos.

http://www.youtube.com/watch?v=767oifdT904&feature=youtu.be

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127