29 Settembre 2013

Berlino: due senegalesi al Bundestag

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A 68 anni dalla caduta di Adolf Hitler i tedeschi eleggono, insieme, per la prima volta nella storia, al Bundestag, due senegalesi: Karamba Diaby, del partito Spd, e Charles M. Huber, schierato con il Cdu, partito della Merkel.

I parlamentari senegalesi Diaby e Huber, eletti al Bundestag di Berlino (telegraph.co.uk)

I parlamentari senegalesi Diaby e Huber, eletti al Bundestag di Berlino (telegraph.co.uk)

Il sogno di Karamba Diaby: “Voglio che mi riconoscano per il mio essere buono, non per il colore della pelle.” Nato a Marsassoum, un piccolo centro agricolo del Senegal meridionale, Diaby ha iniziato presto a far politica, facendosi coinvolgere durante gli anni del liceo. Dopo aver frequentato l’Università di Dakar, ha ricevuto una borsa di studio in quella che era allora la Germania dell’est e ha deciso di fermarsi dopo aver completato gli studi. Nel 1986 Diaby si trasferisce a Halle, una cittadina medievale, dove è stato parte attiva della politica locale per più di 20 anni. Ha trovato la sua strada nei cuori dei residenti Halle nei primi anni Novanta, quando è intervenuto, in alcune circostanze, per fermare degli investitori che volevano radere al suolo un giardino per far posto a immobili commerciali. Nel 2009 ha corso per il consiglio comunale di Halle e ha vinto. 

Charles Huber è uno dei 35 tedeschi con un background migratorio che entrano nel Bundestag. Figlio di un diplomatico senegalese e di una donna bavarese è stato eletto nella circoscrizione della città tedesca di Darmstadt. Sempre residente in Germania, ha fatto un apprendistato come odontotecnico. Prima di diventare un parlamentare del Bundestag ha raggiunto la fama grazie alla serie televisiva “Der Alte”, dove ha interpretato, dal 1986 al 1997, la parte di un sovrintendente di polizia, Henry Johnson.

Il Bundestag contava già un deputato di colore dal 2002, Josef Winkler dei Verdi, la cui madre è originaria dello Stato indiano del Kerala. Alle scorse elezioni però è stato sconfitto.

I due parlamentari hanno vinto contro scetticismo, sfiducia, e anche il razzismo della Germania orientale, dove il sentimento anti-immigrati è spesso elevato e dove alcuni gruppi neonazisti hanno visto la loro popolarità aumentare dopo la caduta del muro di Berlino più di due decenni fa.

Diaby ha ricevuto mail di odio e minacce di morte ed è stato definito come il “dittatore nero da Halle.” Nel 1990 Diaby è stato aggredito e picchiato da un gruppo di estremisti di destra, ma oggi afferma: “Mi sento accettato, per le strade gli incontri sono perlopiù positivi. Ci sono stati incontri spiacevoli, ma questo fa parte della democrazia.”

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127